Rugby, il Romagna RFC sconfitto a Badia

Domenica 6 maggio si è disputato il ventunesimo e penultimo turno del campionato nazionale di Serie A2. Il Romagna RFC, che all’inizio della giornata militava in prima piazza appaiato con Capitolina e Rubano

Domenica 6 maggio si è disputato il ventunesimo e penultimo turno del campionato nazionale di Serie A2. Il Romagna RFC, che all’inizio della giornata militava in prima piazza appaiato con Capitolina e Rubano, faceva visita al Rugby Badia, formazione che dopo un difficile inizio di stagione rincorreva con 6 lunghezze di ritardo. Il terreno di gioco in ottime condizioni ed un forte vento longitudinale alla lunghezza del campo hanno fatto da cornice all’incontro, diretto dal sig. Colantonio di Roma.

La posta in palio nella partita è molto alta e già dai primi momenti le due squadre dimostrano di non volersi risparmiare: il Romagna è costretto già nei primi minuti ad effettuare due sostituzioni: al 5° Gai entra temporaneamente per rimpiazzare Mattiacci, mentre al 7° Hall prende il posto di Emanuele Cossu, infortunatosi durante la fase di riscaldamento. Dopo una prima fase di pressione offensiva, sono i padroni di casa a trovare la strada della meta: Zarattini sovrasta Amato su un calcio nei 22 romagnoli e deposita l’ovale in meta al 10°. La reazione dei galletti non si fa attendere e gli uomini di Urbani riescono a rendersi immediatamente pericolosi: Soldati ha l’occasione per ridurre lo svantaggio al 19°, quando calcia in mezzo ai pali una punizione da posizione leggermente defilata. Sugli sviluppi del calcio di rinvio, il Badia riesce ad impostare una lunga azione che porta gli uomini di Bordon nei pressi dell’area di meta del Romagna: al termine di una fase confusa è Minerato a segnare per i padroni di casa, che si portano in questo modo sul 10 a 3. È questa la parte più avvincente della prima frazione di gara, con entrambe le squadre che giocano a viso aperto per guadagnare il vantaggio prima dell’intervallo. È in questo modo che arriva la prima meta romagnola, con Pias che finalizza un ottima giocata corale della propria formazione. Soldati trasforma e riporta il punteggio in parità dopo i primi trenta minuti di gioco. I padroni di casa sono però molto bravi nel rispondere e tre minuti più tardi tornano in vantaggio con Zarattini, alla sua seconda marcatura, che allunga sul 7 a 10 grazie anche alla trasformazione di Fratini. Il momento migliore del Romagna arriva però a ridosso dell’intervallo. Fantini e compagni costringono infatti il Badia nei propri 22 metri per diversi minuti ed i veneti evitano la meta in più occasioni fino a quando Soldati, al quarto minuto di recupero, riesce finalmente a varcare la difesa dei padroni di casa. Lo stesso mediano di mischia romagnolo non centra i pali sulla seguente trasformazione e le due squadre vanno quindi al riposo sul parziale di 17 a 15.

Il secondo tempo vede le due formazioni molto più accorte, impegnate nella gestione tattica del match: la prima occasione per marcare punti arriva al 16°, con un calcio di punizione che Soldati trasforma portando il Romagna per la prima volta in vantaggio. La squadra di Bordon si dimostra però molto compatta e certamente capace di reagire ed a dieci minuti dal termine riesce a centrare la quarta meta della gara con Anouer, che concretizza un drive in maul impostato dopo una touche sui 5 metri romagnoli. I galletti tentano una disperata risposta, riportandosi in avanti nei minuti finali, ma il Badia è bravo a difendersi ed a non lasciare spazi all’attacco romagnolo. Prima della conclusione della partita Fratini sbaglia di poco il calcio di punizione che avrebbe tolto al Romagna anche il punto di bonus difensivo. L’incontro si chiude quindi con il risultato di 24 a 18 in favore del Rugby Badia.
Il Romagna ha giocato un match a viso aperto, senza timori reverenziali in casa di una formazione dal grande blasone che in questa stagione tra le mura amiche non ha mai perso. Ai galletti è mancata la lucidità necessaria in alcuni momenti cruciali della partita ed è un peccato non essere riusciti a sfruttare il passo falso del Rubano, sconfitto a Roma dalla Capitolina per 12 a 9. I romagnoli ora sono concentrati sull’ultima partita di campionato, che li vedrà andare in scena domenica 13 maggio allo Stadio del Rugby di Cesena con l’Amatori Rugby Capoterra.

Rugby Badia – Romagna RFC 24-18 (primo tempo: 17-15; mete: 4-2)

Romagna RFC: 15.Amato 14.Mattiacci (dal 5º al 13º p.t. Gai, dal 3º s.t. Gai) 19.Cuccari (dal 28º s.t. Babbi) 12.Luci 11.Donati 10.Pasqualini 9.Soldati (dal 38º s.t. Galasso) 8.Fantini (CAP) 17.Magnani (dal 30º s.t. Morelli) 6.Pias 5.Devodier (dal 30º s.t. Cotignoli) 4.De Gennaro 3.Cossu S. (dal 30º s.t. Turroni) 2.Cossu E. (dal 7º p.t. Hall) 1.Molino. A disposizione: 16.Hall 23.Ambrosino 7.Turroni 18.Cotignoli 24.Morelli 22.Gai 13.Babbi 20.Galasso. Tecnico: Francesco Urbani.
Rugby Badia: 15.Fratini 14.Zarattini 13.Rosi 12.Candian (CAP) 11.Tinazzo (dal 22° s.t. Aretusini) 10.Kitching 9.Flagiello 8.Teodorini 7.Anouer 6.Bonini (dal 17° s.t. Brizzante) 5.Munerato (dal 26° s.t. Michelotto F.) 4.Daher Comoglio 3.Brancalion 2.Colombo (dal 17° s.t. MAsiero) 1.Tellarini. A disposizione: 16.Michelotto D. 23.Brizzante 19.Michelotto F. 22.Colognesi 21.Sgarbi 27.Aretusini 25.Boscolo 20.Masiero. Tecnico: Stefano Bordon.

Marcatori:
Primo tempo: 10º m. Zarattini, n.t. Fratini (5-0), 19º c.p. Soldati (5-3), 23º m. Munerato, n.t. Fratini (10-3), 31º m. Pias, t. Soldati (10-10), 33º m. Zarattini, t. Fratini (17-10), 44º m. Soldati, n.t. Soldati (17-15).
Secondo tempo: 16º c.p. Soldati (17-18), 30º m. Anouer, t. Fratini (24-18), 37º c.p. n.t. Fratini (24-18).

Cartellini:
Cartellini gialli: nessuno.
Cartellini rossi: nessuno.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento