Rugby, il tecnico Urbani orgoglioso della reazione dei suoi

La risposta del Romagna al sorpasso del Rubano non si è fatta attendere: con la convincente vittoria sull’Avezzano per 41 a 12 i galletti infatti guadagnano cinque punti e la vetta della classifica

La risposta del Romagna al sorpasso del Rubano non si è fatta attendere: con la convincente vittoria sull’Avezzano per 41 a 12 i galletti infatti guadagnano cinque punti e la vetta della classifica. I romagnoli, che dopo quasi due mesi tornavano a giocare nello stadio di casa, hanno regalato al proprio pubblico una prova di spessore e, senza concedere troppo agli avversari, hanno costruito una bella vittoria.

La squadra si è confermata in una buona condizione fisica, come del resto aveva mostrato nella partita a Rubano, ma questa volta a fare la differenza è stato l’approccio alla gara. È proprio su questo aspetto che il tecnico Urbani si sofferma nell’analisi della partita: “La sconfitta di Rubano ci aveva un po’ provati sul piano mentale, visto come era maturata: avevamo bisogno di trovare la giusta reazione e penso che da questo punto di vista possiamo ritenerci molto soddisfatti. C’era tanta voglia di far bene e i ragazzi sono scesi in campo carichi e determinati, dimostrando che mentalmente ci siamo.”. L’allenatore aquilano che guida il Romagna da tre stagioni continua inoltre commentando alcune imprecisioni del primo tempo: “Rispetto alla grande mole di gioco sviluppata, inevitabilmente qualche errore c’è stato, soprattutto nel primo tempo; nella ripresa siamo riusciti a mettere al sicuro il risultato, approfittando anche del calo degli avversari. Chiaramente il risultato è importante, ma conta ancora di più aver trovato il giusto atteggiamento mentale, che dovremmo cercare di mantenere anche nelle prossime partite.”.

Il prossimo impegno dei galletti è tra due settimane con i Gladiatori Sanniti che, ultimi in classifica, a Cesena cercheranno il colpaccio per tentare il disperato aggancio con la zona play-out. Il Romagna potrà approfittare della sosta del campionato di domenica prossima per prepararsi al meglio per questo incontro: “Il turno di riposo questa volta capita nel momento giusto perché ci consente di recuperare alcuni giocatori acciaccati”, continua Urbani, soffermandosi infine sulla competitività della rosa: “La grande qualità dei giocatori a disposizione permette di avere un’ampia scelta e di provare soluzioni diverse anche nel corso della partita.”.


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento