Rugby, il Romagna lotta: ma contro Verona nulla da fare

“I ragazzi sono stati veramente bravi, nelle ultime partite abbiamo visto una crescita incredibile, sia sul piano del gioco sia dal punto di vista mentale", evidenzia coach Urbani

Il girone di andata del campionato di Serie A è entrato nella sua fase finale, con gli incontri della VIII giornata che si sono disputati ieri e che hanno inaugurato il calendario di dicembre. Tra i risultati spicca la frenata della capolista L’Aquila Rugby, che non è andata oltre il 9 a 9 nella trasferta in casa del Valpolicella: i due punti conquistati consentono comunque alla formazione abruzzese di mantenere il comando della classifica con una lunghezza di vantaggio sul Rugby Colorno.

Gli emiliani, grazie alla vittoria per 33 a 28 ottenuta sul campo dell’Udine Rugby si sono assicurati anche il bonus per le mete segnate, consolidando così il piazzamento al secondo posto. Guadagnano terreno in classifica anche i Lyons di Piacenza, che tornano con 4 preziosi punti dalla trasferta che li vedeva impegnati con l’Accademia Federale, fermata sul 36 a 20. La squadra piacentina si trova ora a dividere il terzo posto con la Pro Recco Rugby, che ha centrato il bottino pieno nell’appuntamento casalingo con il Firenze Rugby: il match si è chiuso sul 26 a 20, risultato che assegna il doppio bonus ai toscani, utilissimo per tenersi a distanza di sicurezza dal fondo della classifica. Resta invece a secco di punti il Rubano Rugby, fermato sul 21 a 13 dal Rugby Brescia, e dunque stabile in penultima posizione a quota 5 punti.

Sarà proprio la formazione veneta la prossima avversaria dei galletti, attesi dunque da un appuntamento importantissimo nella lotta per la salvezza, dopo aver visto sfumare anche ieri i primi punti della stagione. Il 23 a 14 con cui si è chiuso il match con il Verona non rende giustizia alla prestazione di carattere messa in campo dai galletti, capaci di mettere in difficoltà una compagine ben attrezzata come quella veneta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È quanto sottolinea Urbani nell’analizzare questo incontro, che al di là della delusione per il risultato ha lasciato segnali positivi circa la crescita di tutto il gruppo: “I ragazzi sono stati veramente bravi, nelle ultime partite abbiamo visto una crescita incredibile, sia sul piano del gioco sia dal punto di vista mentale. La grinta e la determinazione non mancano nonostante le difficoltà e penso che questo sia un forte segno di maturità, ancora più importante se consideriamo che arriva da ragazzi molto giovani e con poca esperienza. I ragazzi stanno giocando al meglio delle loro possibilità e stanno mostrando di poter fare bene: a questi livelli però i piccoli errori fanno la differenza e anche ieri abbiamo pagato caro alcune imprecisioni. Adesso dobbiamo cercare di toglierci di dosso il prima possibile il peso degli zero punti, che non fa certo bene al morale, e riuscire a essere più concreti.”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento