Rugby, esordio in casa amaro per il Romagna Rfc

Il secondo turno del Campionato Nazionale di Serie A1, disputato nella giornata di domenica , ha dato prova di una competizione molto equilibrata e divertente

Il secondo turno del Campionato Nazionale di Serie A1, disputato nella giornata di domenica , ha dato prova di una competizione molto equilibrata e divertente. Tra le dodici squadre in lizza, sono infatti soltanto tre le formazioni che dopo 160 minuti di gioco non hanno ancora centrato il primo successo, con solo due squadre a secco di punti.  Si confermano in testa alla classifica Rugby Lyons ed Unione Rugby Capitolina. I piacentini, infatti, non sbagliano il primo appuntamento casalingo con l’Udine Rugby e chiudono con un 34 a 22 che vale anche la conquista del punto di bonus.

La squadra romana allenata da Cococcetta, invece, continua a non sbagliare un colpo e si impone con un netto 41 a 7 in casa del Firenze Rugby 1931. Netto il successo esterno dell’Accademia Nazionale di Tirrenia: i giovani atleti della squadra federale hanno piegato con un pesante 88 a 0 il San Gregorio in quel di Catania. Il fattore campo è stato invece determinante per le prime vittorie in campionato del Pro Recco (24 a 11) sul CUS Verona e del Rubano Rugby (18 a 6) sul Modena.

Resta quindi un po’ di amarezza per come è maturato il 41 a 37 con cui il Rugby Brescia ha rovinato l’esordio casalingo del Romagna RFC: i lombardi hanno ottenuto il loro primo successo stagionale e riscattato in questo modo lo sfortunato esordio casalingo con il Piacenza. I galletti, colpevoli di un inizio di gara sornione, erano stati bravi nel risalire la china dell’incontro già nel primo tempo: i bresciani sono stati poi abili a sfruttare le difficoltà romagnole in mischia e rimessa laterale per mettersi in una condizione vantaggiosa e portarsi avanti con il punteggio. Al Romagna va sicuramente dato il merito di non aver mai perso la speranza di raggiungere gli avversari e di aver trovato, nei minuti finali, due punti importantissimi per la classifica.
Il tecnico Urbani conferma infatti: “Abbiamo sbagliato all’inizio dell’incontro: probabilmente avremmo dovuto dare più ritmo per entrare meglio in partita e sbloccarci. Questo è stato un errore di impostazione sul piano strategico, e loro sono stati molto bravi ad approfittare delle nostre lacune e portarsi aventi nel punteggio.”. L’allenatore del Romagna conclude poi: “Per come si erano messe le cose nel secondo tempo, i due punti conquistati sono di grande importanza per la nostra stagione e ci fanno guardare avanti con grande fiducia.”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento