rotate-mobile
Sport

Rugby, 4 mete non bastano per ritrovare la vittoria: Romagna fermato dal Catania

Il campionato ora si ferma per la pausa di fine anno: si ripartirà a gennaio con le ultime due prove del girone di andata

Il Romagna RFC sfiora soltanto il colpaccio a Catania e torna con solo due punti (bonus mete e difensivo) da quest’ultima prova del 2021. L’Amatori Catania ha la meglio per 28-26 alla fine di una partita combattuta punto a punto: dopo un primo tempo chiuso in vantaggio, nella ripresa i romagnoli subiscono la rimonta della squadra catanese, riuscendo nel finale a rifarsi sotto senza però riuscire ad agguantare almeno il pareggio.

Partenza arrembante per il Romagna, che al 4’ si porta in vantaggio con la meta di Maroncelli e tiene a freno gli avversari fino all’11’, quando la meta di Arena riporta la situazione in parità. A spezzare l’inerzia del match, a metà del parziale arriva la seconda meta romagnola, firmata da Sergi. Il botta e risposta prosegue e se al 25’ sono i padroni di casa a trovare lo spunto giusto, con Madero che segna e trasforma la meta del 12-10, alla mezz’ora di gioco la meta di Sparaventi consente ai galletti il controsorpasso per 15-12, parziale con cui si chiude il primo tempo.

Nella ripresa il Romagna subisce l’iniziativa del Catania, che al 4’ grazie ad una meta non trasformata ribalta di nuovo la situazione. Un altro allungo arriva al 15’, questa volta dal piede di Beltramino che manda tra i pali un calcio di punizione, e a complicare ulteriormente la partita dei galletti dopo poco arriva la meta del bonus dei siciliani, che si portano avanti sul 25-15. Il Romagna non demorde e guadagna due preziosi calci di punizione, entrambi mandati a bersaglio da Giannuli, per accorciare le distanze. Il Catania non abbassa la guardia e con un drop di Beltramino si assicura altri 3 punti che si riveleranno decisivi per mettere al sicuro il risultato. Nel finale i galletti tentano un ultimo assalto, che si conclude con la meta di Maroncelli, a rimettere in discussione l’esito finale: il calcio di trasformazione su cui si chiude il match non va a segno e dunque sfuma la possibilità del pareggio.

I galletti si devono dunque accontentare del doppio bonus, utile per tornare a muovere la classifica e conservare il terzo posto, anche se resta il rammarico per non aver portato a casa qualcosa di più vista la buona prestazione su un campo sicuramente non semplice come quello di Catania. Il campionato ora si ferma per la pausa di fine anno: si ripartirà a gennaio con le ultime due prove del girone di andata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, 4 mete non bastano per ritrovare la vittoria: Romagna fermato dal Catania

CesenaToday è in caricamento