Rugby, nel campionato di serie A2 è tempo degli scontri conclusivi

Domenica andrà in scena il ventesimo turno del campionato nazionale di Serie A2 e tutte le squadre scenderanno in campo con lo scopo di guadagnare i punti necessari per conquistare una posizione di vantaggio sulle dirette avversarie

Domenica andrà in scena il ventesimo turno del campionato nazionale di Serie A2 e tutte le squadre scenderanno in campo con lo scopo di guadagnare i punti necessari per conquistare una posizione di vantaggio sulle dirette avversarie. In testa, la corsa per il titolo sembra aperta soltanto alle prime cinque, anche se Alghero e Valpolicella, che militano appaiati in sesta posizione con dieci lunghezze di ritardo dalla capolista Rubano, potrebbero tentare un clamoroso recupero, anche in virtù di un calendario lievemente meno impegnativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di incontrarsi nella ventunesima giornata, infatti, la formazione sarda e quella veneta affronteranno rispettivamente Avezzano in casa e Gladiatori Sanniti in trasferta, sfide che si preannunciano alla portata di entrambe le squadre. Nel gruppo delle prime cinque, invece, partirà domenica l’incredibile programma di scontri diretti, che fino al termine del campionato accompagnerà gli appassionati con ben due big match per giornata.

Il Romagna RFC eviterà per questa volta una delle prime, ma l’impegno che aspetta i galletti si prefigge tutt’altro che semplice: Fantini e compagni dovranno vedersela in trasferta con il Rugby Paese, squadra che è alla ricerca dei punti necessari per risalire la classifica ed allontanarsi dalla zona play-out. Come si evince dalle parole dell’assistente allenatore Lucas Scozzatti i romagnoli sono alla ricerca di un risultato positivo per invertire la tendenza delle ultime due partite: “Con la Capitolina e l’Alghero non siamo riusciti ad imporre i nostri punti di forza: arrivati a questo punto della stagione non abbiamo intenzione di farci scappare la possibilità di chiudere positivamente il campionato e cercheremo di dare il meglio di noi stessi nelle tre partite che ci aspettano. Sappiamo che di fronte a noi troveremo delle squadre molto agguerrite, ma confidiamo nelle nostre possibilità e daremo tutto per portare a casa risultati importanti.”. L’incontro, programmato per le ore 15.30 di domenica 29 aprile, allo Stadio Comunale Visentin di Paese, sarà diretto dal signor Bertelli di Brescia, che non aveva mai arbitrato i galletti fino a questo punto.

Qualche chilometro più a Sud nella regione veneta, andrà in scena un’incontro che potrebbe essere già decisivo per le sorti del campionato: il Rubano ospiterà infatti il Rugby Badia, nel più classico dei derby tra una formazione padovana ed una della provincia di Rovigo. La squadra ospite, allenata da Stefano Bordon, dopo aver completato negli ultimi turni la rincorsa sulle prime, affronterà consecutivamente Rubano e Romagna, per poi chiudere la stagione in trasferta ad Avezzano. Il Rubano, invece, dopo il derby della ventesima giornata dovrà sfidare in trasferta l’Unione Rugby Capitolina, per poi chiudere in casa con il pericoloso derby con il Rugby Club Valpolicella. Il Badia si presenta alla partita di domenica in grande forma, ma non sarà di certo facile espugnare la fortezza della capolista, dove fino ad oggi non è riuscito a vincere nessuno.

Per il secondo big match ci si deve spostare invece nella capitale, dove l’Unione Rugby Capitolina ospiterà l’Amatori Rugby Capoterra: il pronostico è certamente a vantaggio dei romani, la squadra fino ad oggi meno sconfitta in tutto il campionato. Tuttavia i sardi, in striscia positiva dal 19 febbraio, con una vittoria potrebbero dare la svolta decisiva alla propria stagione, che li ha sempre visti nelle zone alte della classifica. La formazione della provincia di Cagliari continuerà il proprio cammino nel prossimo turno ospitando il Rugby Paese per poi concludere il campionato a Cesena dove incontrerà il Romagna RFC nell’ultima giornata.

A chiudere il programma delle partite sarà il match tra Milano e Catania: per i meneghini, ormai retrocessi matematicamente, è un’occasione per onorare il campo e soddisfare il proprio pubblico, mentre i siciliani, che nel girone di ritorno hanno risalito la classifica a grandi balzi, cercheranno una vittoria per mantenersi a distanza di sicurezza dalla zona play-out.

Gli spunti di riflessione sono quindi molti e il campionato si preannuncia combattuto ed incerto fino all’ultimo minuto. Un errore a questo punto della stagione potrebbe significare l’infrangersi di un sogno e nessuna squadra è disposta a lasciare spazio alle avversarie. Gli incontri di domenica potrebbero quindi allungare la classifica, dando un po’ di chiarezza sulle gerarchie finali, o mettere tutti i traguardi ulteriormente in palio: la parola ora passa ai giocatori, che dovranno dimostrare di essere all’altezza della sfida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento