menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, il Romagna ha voglia di tornare in serie A: "Puntiamo ad un campionato di vertice"

Il direttore tecnico Francesco Urbani, ha sottolineato l’importanza di questa nuova annata nell’ottica di tutto il progetto della Franchigia

Presentata la nuova stagione del Romagna Rfc, che domenica scenderà in campo per la prima di campionato con il Reno Bologna. L’incontro è stata l’occasione per presentare le novità di questa nuova e importante annata, introdotta dal presidente Giovanni Poggiali: “In questa stagione sul piano sportivo abbiamo fatto un passo indietro, dovendo ripartire dalla serie B, ma nello stesso tempo è stato fatto un passo decisivo nella direzione di avere una prima squadra composta da giovani del territorio. Iniziamo a raccogliere i frutti di quanto seminato negli anni scorsi e di questo non possiamo che essere orgogliosi, per essere arrivati a questo punto nonostante le difficoltà, con pazienza e tanto lavoro.”.

Anche il direttore tecnico Francesco Urbani, ha sottolineato l’importanza di questa nuova annata nell’ottica di tutto il progetto della Franchigia: “Questo è un anno importante, di grandi cambiamenti. Si è proseguito nel progetto di investire sui giovani provenienti dai club romagnoli, arrivando a schierare una rosa completamente composta da giocatori del territorio, che realmente rappresenta il movimento della Franchigia. L’inserimento in prima squadra è il coronamento di un percorso che parte dalle giovanili e graduale, che consente ai ragazzi di mettere insieme una importante esperienza. Possiamo contare su una rosa giovane, ma ben assortita e competitiva, per cui sarà una bella sfida, interessante e stimolante. L’obiettivo per questa annata è quello di disputare un campionato di vertice, c’è la volontà di tornare in Serie A, ma vogliamo raggiungere questo traguardo con le nostre forze e con il nostro gruppo, per cui siamo consapevoli che ci vuole del tempo per arrivarci.”.

Urbani ha proseguito con una panoramica sulle attività che fanno capo al Romagna: “Continua l’attività sul territorio sia di coordinamento e di supporto ai club, sia di selezione. L’obiettivo è quello di realizzare attività che possano aumentare il livello nei singoli club, a partire dalla formazione dei tecnici e dello staff su tutto il territorio. La crescita del numero di atleti richiede infatti  che ci sia una crescita, qualitativa e quantitativa, dell’apparato tecnico. Questo sarà un anno importante anche per quanto riguarda i settori giovanili, stiamo lavorando per formare una squadra Under 18 del Romagna RFC, quindi verrà intensificata l’attività interna in prospettiva della creazione di un gruppo che possa rappresentare il Romagna, senza però depauperare i vivai dei singoli club.”

L’analisi della nuova stagione è proseguita con le parole di Massimo Cavaglieri, da quest’anno alla guida tecnica della squadra: “Innanzitutto voglio ringraziare Francesco Urbani per avermi affidato questo incarico e la società per aver creduto in questa scelta. È un grande onore essere arrivato fin qui e di aver potuto compiere con il Romagna il percorso da giocatore ad allenatore, così da vivere tutte le sfaccettature del rugby. Questa è una bella sfida per tutti noi, per molti dei ragazzi si tratta di una esperienza nuova, ma l’entusiasmo e la voglia di far bene non manca al gruppo e il lavoro di preparazione svolto durante questi mesi lo ha dimostrato. Ci aspetta un campionato difficile, con avversarie temibili come Arezzo e Pesaro, ma ce la metteremo tutta per fare bene e per continuare il nostro percorso, giocando divertendosi e cercando di acquisire quelle capacità tecniche che possono fare la differenza”.

L’incontro è stato anche l’occasione per presentare lo sponsor PLB, progetto di produzione di birre artigianali, che ben si sposa con la filosofia del Romagna Rfc, come ha sottolineato Alessandro Borgia, Direttore Commerciale di Podere La Berta: “Territorialità, difesa delle tradizioni, coltivare le radici per raccogliere buoni frutti, sono tante le affinità che legano i nostri vini e la birra alla realtà del Romagna Rfc, che siamo orgogliosi di poter sostenere anche in questa stagione”. Presenta anche l’iniziativa a sostegno di Basta Violenza, progetto contro la violenza di genere lanciata da LegaCoop in collaborazione con i Centri Anti Violenza romagnoli nell’ambito della Settimana del Buon Vivere. Il Romagna Rfc, insieme ad altre realtà sportive del territorio romagnolo, giovedì parteciperà a Forlì alla cerimonia di presentazione dell’iniziativa, mentre domenica in occasione della prima partita di campionato sarà possibile sostenere Basta Violenza acquistando i braccialetti rosa simbolo dell’iniziativa nel banchetto informativo allestito allo stadio del Rugby di Cesena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento