Tortori non basta, la Recanatese è la bestia nera: il Cesena cade in trasferta

Una doppietta di Borrelli stende il Cavalluccio, inutile il gol di Tortori. Il Matelica batte la Sammaurese e va a - 5

La Recanatese si conferma bestia nera per il Cesena. I marchigiani piegano il Cavalluccio grazie a una doppietta di Borrelli nel primo tempo. Inutile e illusorio il gol di Loris Tortori che non basta per evitare la sconfitta. Vince invece, e non è ormai una novità, il Matelica che si porta a - 5. dagli uomini di Angelini, ora si può parlare di campionato riaperto. Una partita difficile per il Cesena, allo stadio Tubaldi di Recanati, in casa di una squadra capace di violare 1-0 all'andata il Manuzzi. Angelini deve rinunciare a Capitan De Feudis e a Gianni Ricciardo, e si affida a Biondini e a Ciro De Angelis, bomber di scorta che finora ha trovato poco spazio, solo 71 minuti in quattro scampoli di gare. Quasi 500 i tifosi bianconeri arrivati dalla Romagna.

La cronaca

Al 4' minuto grande occasione per De Angelis che a pochi passi dal portiere, non riesce a concludere a rete. Si salva con un po' di affanno la difesa della Recanatese. Al 9' minuto corner perfetto di Alessandro, stacco di testa di Fortunato, la palla si stampa sul palo. Ottimo l'approccio alla partita del Cavalluccio. Al 19' a sorpresa arriva la doccia fredda: Borrelli fa partire un missile da fuori area che trafigge un incolpevole Agliardi, la palla si infila all'incrocio dei pali. Al 25' regalo grave errore di Benassi in uscita, Pera è abile a servire Borrelli tutto solo in area, il centrocampista della Recanatese non sbaglia infilando in diagonale Agliardi. Alla mezzora alcuni tifosi del Cesena abbandonano lo stadio e continuano a seguire la partita dall'esterno dell'impianto, presumibilmente in solidarietà con i supporter del Cavalluccio che non sono riusciti ad entrare al Tubaldi. Una brutta gatta da pelare la Recanatese per il Cesena che accusa il colpo e va al riposo in svantaggio di due gol.

Nei primi minuti della ripresa la Recanatese alza un muro in difesa. Fino al 5' quando il Cavalluccio va vicinissimo al gol. Dopo un'azione insistita del Cesena Tortori calcia da posizione favorevolissima, Nodari è bravo e fortunato e salva sulla linea di porta. A inizio del secondo tempo finisce la gara, incolore, di Ciro De Angelis, con Alessandro che passa nella posizione di centravanti. Al 16' arriva una papera clamorosa del portiere della Recanatese su un tiro innocuo di Tortori, il Cesena riapre la partita. Al 20' botta da fuori area di Tonelli, la palla finisce alta: Cavalluccio galvanizzato dal gol che ha accorciato le distanze. Al 25' Angelini si gioca anche la carta Capellini al posto di Jacopo Fortunato. La Recanatese si rintana nella propria metà campo, il Cesena colleziona calci d'angolo, ma non riesce a creare palle gol limpide. Gli ultimi assalti sono disperati nei 5 minuti di recupero, ma non portano l'esito sperato. L'ultima emozione la regala un gran tiro da fuori di Biondini ma Sprecacè stavolta si fa trovare pronto e devia in angolo. Il Cavalluccio cade in trasferta, non perdeva da novembre e ora deve iniziarsi a guardare le spalle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento