Ravenna-Cesena, Modesto non snobba la Coppa: "Un bilancio? Aspettiamo il giro di boa"

Il mister verso il derby di Coppa italia ma con un occhio al campionato: "Guardare la classifica ora sarebbe deprimente"

Dopo il pareggio pirotecnico 3-3 in casa della Fermana, il Cesena si prepara a tornare in campo. Alle porte (mercoledì ore 20:30) c'è il derby di Coppa Italia con il Ravenna allo stadio Benelli. "Giocare subito - esordisce il tecnico bianconero Modesto - non è un peso, anzi. Il morale della squadra dopo Fermo? I ragazzi sono abbattuti, volevamo vincere, gli altri al primo tiro ci fanno goal".

Tante le reti prese dai bianconeri sugli sviluppi di palle inattive: "Dobbiamo lavorare sulla concentrazione, ma girare sempre il dito nella piaga rischia di essere controproducente, e creare il panico su ogni cross che arriva".

Dopo quattro mesi sulla panchina del Cesena Modesto può tracciare un primo bilancio: "Non è sicuramente positivo dal punto di vista dei risultati, ma aspettiamo il giro di boa per fare una valutazione. Guardare la classifica ora sarebbe deprimente". Poi l'allenatore sottolinea un aspetto: "In un momento delicato abbiamo affrontate con spirito tre trasferte difficili, a Ravenna soprattutto c'è stata una grande reazione".
Il mister non snobba la Coppa Italia: "Quella di Ravenna è una partita importante, vogliamo passare il turno. Giocherà sicuramente tra i pali Marson", ma Modesto non butta la croce addosso ad Agliardi: "Stiamo subendo molti gol ma dobbiamo migliorare tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Ravenna dovrebbe finire anche la 'punizione' di Valencia: "Ha capito che cosa significa la professionalità, ha grandi potenzialità che ha mostrato solo a sprazzi. Deve allenarsi sempre con la testa giusta e potrà fare grandi cose". La chiusura è su Brunetti: "Perdere la mamma è uan cosa terribile, è un ragazzo timido, non l'ho mai sentito parlare tanto come in questi giorni. Anche se non si è allenato può giocare perché è un ragazzo che se lo merita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento