Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

Raoul Casadei e richiami nipponici sulle nuove divise del Cesena. La terza sarà dedicata alla Curva Mare

Sulla tradizione si innesta l’omaggio alla cultura giapponese che è innanzitutto nella quattro bande nere in corrispondenza delle spalle e del colletto

Sono un omaggio alla rinnovata partnership con Mizuno, le divise del Cesena per la stagione 2021/22. L’azienda nipponica produttrice di attrezzature e abbigliamento sportivo sarà infatti fino al 2024 lo sponsor unico del mondo bianconero fornendo, oltre alla prima squadra, anche le formazioni selezionate del settore giovanile, le accademie e la sezione femminile. Le nuove divise rappresentano così un tributo a chi ha accompagnato il nuovo corso del Cesena partito nel 2018 e al suo Paese d’origine che proprio in questi giorni, ospitando la 32^ edizione dei giochi olimpici, sta rappresentando il centro di gravità dello sport mondiale. 

La prima e la seconda maglia si mantengono fedeli alla storia e ai colori del club, identiche nel disegno con l’una che rappresenta l’esatto negativo della seconda. Sulla tradizione si innesta l’omaggio alla cultura giapponese che è innanzitutto nella quattro bande nere in corrispondenza delle spalle e del colletto che riproducono gli elementi ornamentali tipici dei caschi degli antichi samurai. L’altro richiamo alla cultura del Paese del Sol Levate e nei pattern che, con design diversi, personalizzano le due maglie: prendono ispirazione dai “wagara”, i tradizionali motivi geometrici creati dagli antenati giapponesi che, combinando elementi di pittura e calligrafia orientali, hanno dato vita a disegni unici ciascuno dei quali caratterizzato da un significato unico.
Pattern diversi, dunque, ma accomunati in questo caso dalla stessa simbologia: la maglia bianca riporta infatti un disegno classico della cultura giapponese, sinonimo di protezione, mentre il pattern riportato sulla divisa nera trae origine dalla corazza della tartaruga che spesso ha trovato riproduzione sulle armature dei guerrieri giapponesi. Le nuove divise nascono dal modello “Daito” il nuovo design della gamma Mizuno Teamwear Bespoke: in tessuto 100% poliestere elasticizzato, si caratterizza per gli inserti in mesh sui fianchi che assicurano la massima traspirabilità.

In attesa di svelare la terza maglia che rappresenterà un omaggio ai tifosi bianconeri e alla Curva Mare, la nuova collezione è completata dalla divisa del portiere: il suo colore rosso lo hanno scelto, attraverso un sondaggio, i “Member” del Cesena che nella scorsa stagione hanno acquistato i box “80” e “1940”.
Aperte all’internazionalizzazione, le nuove divise da gioco del Cesena FC non dimenticano però il legame con il territorio. Se infatti la parte esterna del colletto riporta l’ormai classico hashtag #DaiBurdel, all’interno c‘è un omaggio alla memoria di Raoul Casadei che della Romagna è stato uno dei cantori più appassionati: Romagna Capitale è uno dei brani che lo hanno reso celebre nel mondo (nonché colonna sonora all’ingresso in campo delle squadre all’Orogel Stadium) e proprio il titolo di quella canzone, riportato con l’esatta grafia del musicista scomparso lo scorso 13 marzo, personalizza l’interno del colletto.

Le maglie sono state presentate questa mattina nella conferenza stampa che Corrado Augusto Patrignani, presidente del Cesena FC, ha aperto così: “Ci tengo a ringraziare Mizuno per il rinnovo del contratto e per aver sposato la nostra causa: per noi è motivo di vanto. Questi sono stati tre anni bellissimi e sono sicuro che lo saranno anche i prossimi. La maglia non è solo un indumento, rappresenta un'identità e deve essere un onore indossarla. Deve essere sudata, come hanno fatto i ragazzi lo scorso anno in un campionato che ci ha visto protagonisti anche ad alti livelli per alcuni momenti”.

patrignani-3

A quelle del numero uno bianconero hanno fatto seguito quelle di Tommaso Verdun, responsabile promozione teamwear di Mizuno Italia: “Sono d’accordo, la maglia è importante all'interno dello spogliatoio perché ha un significato ed è con questa filosofia che abbiamo sviluppato quelle di questa stagione. La nostra collaborazione col Cesena è iniziata da diversi anni e siamo molto soddisfatti di aver partecipato alla rinascita del club: il rinnovo è arrivato in tempi non sospetti e non abbiamo avuto nessun dubbio. Ci tenevamo e ci teniamo a far parte di questo progetto: è bello far parte di una società così prestigiosa e con una tradizione così importante. Quella col Cesena è stata la prima partnership sviluppata tra i professionisti .e per noi ha rappresentato un veicolo importante. Voglio dedicare infine un pensiero anche ai tifosi: la Curva Mare è molto cara al club e infatti abbiamo sviluppato anche una maglia dedicata a loro che annunceremo prossimamente”.

“Riconoscenza, accoglienza e forza sono i valori che vogliono esprimere le nuove divise - ha spiegato Alessandro Ugoccioni, responsabile marketing del Cesena FC -. La riconoscenza verso chi ha accompagnato il Cesena nella sua “rinascita”, l’accoglienza quale tratto distintivo della Romagna e premessa fondamentale di apertura a culture differenti, la forza che la squadra bianconera sarà chiamata a mettere in campo nella prossima stagione”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raoul Casadei e richiami nipponici sulle nuove divise del Cesena. La terza sarà dedicata alla Curva Mare

CesenaToday è in caricamento