RAGGI X | Cesena alla ricerca del gol perduto

I bianconeri hanno il privilegio di essere in testa alla classifica come attacco meno prolifico, con 5 reti segnate, 4 di cui in casa. L'analisi di un attacco poco prolifico

foto: Cristiano Frasca

I bianconeri hanno il privilegio di essere in testa alla classifica come attacco meno prolifico, con 5  reti segnate, 4 di cui in casa. Giunti alla nona giornata di campionato, guida la classifica marcatori bianconeri Mattia Graffiedi. La punta di Cesenatico, che al momento della firma del contratto lasciava qualche dubbio riguardo la sua forma fisica, ha collezionato 2 reti; a bocca asciutta i suoi compagni di reparto. Il difensore Comotto e i centrocampisti Djokovic e Defrel hanno poi completato l’opera dei gol. Squadra poco concreta in zona gol o c’è altro?

Chairamente il Cesena offre poco nella zona calda e manca spesso quel risolutore che spedisca la palla nel sacco. Ci si aspettava un campionato diverso anche dall’ attesissimo Succi. L’ex bomber del Palermo, sembra non trovare la forma giusta e il ricordo del capocannoniere della serie b, sembra lontano anni luce. Passando da mr Campedelli e arrivando fino ai giorni nostri, con mr. Bisoli, la musica è cambiata di poco. Vanno bene le scusanti degli infortuni e degli squalificati, ma la formazione bianconera fatica a creare spazi in zona gol e manca sempre quell’ultimo passaggio. L’unico, almeno al momento, capace di creare superiorità numerica e saltare l’uomo in velocità sembra sia D’Alessandro, ma forse il mister non la pensa allo stesso modo, preferendo giocatori e moduli diversi. Il numero 7 bianconero è devastante quando ha campo per poi crossare al centro, ma spesso le punte faticano a coincidere con le sue vedute (la partita contro il Crotone, ne è stata la prova).

Analizzando i gol segnati, c’è un dato allarmante. Con Succi in campo il Cesena ha segnato soltanto contro il Varese e, ad andare a segno, non sono stati attaccanti, ma un difensore e un centrocampista. Casualità, o la coppia Graffiedi-Succi, la più utilizzata fino d’ora, non è così complementare come ci si aspettava? I due, per quanto possano essere simili nel gioco, sono molto diversi. Il Graffio è impegnato spesso come raccordo d’attacco, recuperando palloni per poi aprire il gioco, l’altro invece staziona molto e male al centro come boa, ma senza mai essere decisivo, neppure con conclusioni dalla distanza.

In varie circostanze sono stati impiegati: Defrel e Lapadula. Il primo sembra ancora non essere pronto per la b, mentre il secondo, apparso un po' troppo sulle gambe nella partita con il Crotone, ha fatto vedere movimenti importanti ma sempre e solo fini a se stessi. E’ anche vero che sta pian piano recuperando la forma migliore, ma rimane comunque una seconda scelta al momento.

Rimane aperta la pista Turchetta come rifinitore dietro le punte, oppure provare Rodriguez nuovo di zecca e mai utilizzato fino d’ora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento