Il Cesena riparte puntando sui giovani e con un occhio ai conti: "L'obiettivo è la salvezza"

Prima della partenza di Acquapartita, la squadra si è radunata al "Dino Manuzzi", salutata dai tifosi, dal presidente Giorgio Lugaresi e dal sindaco Paolo Lucchi

Sorrisi, strette di mani e abbracci. Nel segno del "volemose bene", citando la celeberrima affermazione di Papa Giovanni Paolo II, è iniziata la stagione 2017-2018 del Cesena Calcio. Prima della partenza di Acquapartita, la squadra si è radunata al "Dino Manuzzi", salutata dai tifosi, dal presidente Giorgio Lugaresi e dal sindaco Paolo Lucchi. "Finalmente comincia la nuova stagione sportiva - afferma Lugaresi -. L’iscrizione al campionato di Serie B è stato il primo traguardo raggiunto nonostante le difficoltà, si tratta di un segnale importante a dimostrazione della serietà con cui opera questa società".

CLIMA SERENO - "Sono molto felice di aver accanto a me due ottimi professionisti, il direttore Rino Foschi, che si appresta ad iniziare il quinto anno alla guida dell’area tecnica e non ha certo bisogno di presentazioni e mister Andrea Camplone, che ha meritato la riconferma per l’ottimo lavoro svolto nella scorsa stagione - afferma Lugaresi -. Il mister adesso avrà la possibilità di lavorare da subito con la squadra, valutando con attenzione i giocatori attualmente in organico".

LA SCELTA DI ACQUAPARTITA - Per il settimo anno consecutivo Cesena ha scelto Acquapartita come sede del ritiro: Abbiamo deciso, insieme alla famiglia Batani, di sottoscrivere un contratto quinquennale. Riteniamo che svolgere il ritiro in Romagna porterà vantaggi anche alla squadra che sin dai primi allenamenti avrà modo di percepire il calore e l’attaccamento del popolo bianconero".

"SACRIFICIO" - "Sono contento e orgoglioso di iniziare il quinto anno qui a Cesena - commenta Foschi -. E' iniziata ufficialmente la nuova stagione che ci vedrà affrontare un altro campionato di Serie B e il merito è del presidente e di tutti i dirigenti, i quali meritano ammirazione e rispetto per l’impegno che quotidianamente mettono in campo per la squadra della Romagna". L'obiettivo, ha ribadito il direttore dell'Area Tecnica, "è riuscire a tenere alto il nome della Romagna e mantenere la categoria. E' un sacrificio per tutti. Ci sono società importanti che non hanno limiti e noi giochiamo contro quelle". Guardando al passato, "un qualcosa si è sbagliato, un qualcosa è stato fatto bene".

PROGRAMMAZIONE E RISANAMENTO - Guardando alla situazione attuale, "abbiamo 6mila abbonati, ma puntiamo a diecimila". Foschi è intervenuto sulla questione programmazione, "da intendere in maniera diversa rispetto ai club di Serie A. La nostra è incentrata su due obiettivi fondamentali: il raggiungimento dei risultati sportivi, attraverso il mantenimento della categoria, e il risanamento della società tramite l’inevitabile cessione di calciatori di proprietà".

CAMPLONE FISSA GLI OBIETTIVI - Entusiasta dell'inizio della nuova stagione mister Camplone: "Cesena mi è piaciuta fin dal primo giorno in cui sono arrivato di conseguenza non è stato difficile trovare l’accordo anche per questa stagione. Ho instaurato un ottimo rapporto sia con il presidente che con il direttore ed ora con grande entusiasmo sono pronto a ripartire da questa piazza. Siamo a metà luglio, stiamo allestendo la squadra senza alcuna fretta e cercheremo di costruire un gruppo di giovani che abbia nelle proprie corde l’abnegazione al lavoro e la voglia di sacrificio, con un obiettivo però ben definito: la salvezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL SINDACO - "Cesena rappresenta una bellissima storia e voglio ringraziare tutto il gruppo dirigenziale che sta facendo grandi sacrifici per continuare a portare avanti quella che è la nazionale di calcio della Romagna - afferma Lucchi -. Il mio grande in bocca al lupo alla squadra e alla società per l’inizio di questa nuova stagione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

  • Stroncato da un'emorragia cerebrale, era positivo al Covid: addio all'ingegnere della Soilmec

  • Stabile il rallentamento del virus (+12), si piange il 16esimo morto. In provincia oltre 1000 positivi

  • Caffè o spesa con bar e supermercati chiusi, una decina pizzicati dai Carabinieri

Torna su
CesenaToday è in caricamento