Prime parole da bianconero per Chiricò: "Cesena è una piazza importante"

Prime parole da bianconero per Cosimo Chiricò, approdato nei giorni scorsi dopo essersi svincolato dal Foggia

Foto dal sito del Cesena Calcio

"Ho scelto Cesena perché è una piazza importante che vive di calcio. Non vedo l’ora di iniziare e spero di ripagare in fretta la fiducia dimostrata". Prime parole da bianconero per Cosimo Chiricò, approdato nei giorni scorsi dopo essersi svincolato dal Foggia. "Non c’era più feeling con la società e il ragazzo ha chiesto e ottenuto la rescissione consensuale del proprio contratto - ha spiegato il direttore dell'Area Tecnica, Rino Foschi -. Dopo la partenza di Panico abbiamo deciso di intervenire sul mercato virando proprio su Chiricò, grazie alla sua volontà siamo riusciti a chiudere l’operazione senza alcun problema. A livello tecnico parliamo di un calciatore che possiede delle doti straordinarie e mi auguro possa esibirle presto davanti ai tifosi bianconeri".

Chiricò non è ancora al top della condizione fisica: "Non sono reduce da infortuni particolari, ma considerando che nelle ultime settimane a Foggia mi allenavo da solo. Direi che per arrivare alla migliore condizione mi serve un po’ di ritmo. Insieme al mister e i preparatori abbiamo già stilato un programma personalizzato che mi consentirà di entrare in forma nel giro di una decina di giorni". L'obiettivo del neo arrivato è "dare tanto a questa città oltre che alla società, personalmente mi auguro di rimanere qui il più a lungo possibile". Dal punto di vista tattico, potrà tornare utile a mister Fabrizio Castori come esterno destro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento