menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Cesena ospita l'Avellino, Drago senza Sensi: "Devo decidere il modulo"

I romagnoli dovranno fare a meno di Sensi: “Onestamente abbiamo diverse soluzioni tattiche e devo ammettere che non ho ancora deciso con quale modulo scenderemo in campo", confessa l'allenatore

Smaltiti pandori e panettoni, il Cesena si appresta a tornare in campo per l'ultima del 2015: al Manuzzi i bianconeri ospiteranno l'Avellino. "Sarà una battaglia, come in ogni sfida dovremmo rimanere concentrati al massimo per evitare di commettere errori che si possono rivelare fatali - evidenzia mister Massimo Drago -. Come mercoledì, affrontiamo una squadra con dei grandissimi valori offensivi, su tutti dovremmo stare attenti a Castaldo, considerato anche dallo stesso Avellino come il giocatore fondamentale.”

I romagnoli dovranno fare a meno di Sensi: “Onestamente abbiamo diverse soluzioni tattiche e devo ammettere che non ho ancora deciso con quale modulo scenderemo in campo - confessa l'allenatore -. In questo lungo campionato variare il modulo di gioco può portare ad un maggiore entusiasmo oltre che ad aumentare la concentrazione di squadra durante ogni singolo allenamento.”

“Noi come sempre ci proveremo, consapevoli che affrontiamo una squadra di categoria che ha avuto dei problemi nella prima parte di stagione ma che ora ha trovato il giusto equilibrio - prosegue -. Mi aspetto una gara difficile ma faremo di tutto per chiudere nel migliore dei modi il girone d’andata". Drago considera positiva la prima parte di stagione: "Considerando i grandi margini di miglioramento che abbiamo direi che mi posso ritenere soddisfatto di ciò che è stato fatto fino ad ora".

"Chiaramente nel girone di ritorno dovremmo provare ad invertire il rendimento esterno perché solamente attraverso la continuità di risultati si riuscirà a centrare l’obiettivo dei playoff - aggiunge -. Spero piuttosto che l’anno nuovo ci porti un po’ più di serenità sotto l’aspetto degli infortuni perché il rammarico maggiore di questa prima parte di stagione è il fatto di non avere mai avuto tutta la rosa a disposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento