Sport

Post-partita caldo, il Cesena spegne il caso Ricci: "Ulteriori sfoghi non verranno tollerati"

"Se non fosse per Lelli e Martini non sarei qui, qualcuno voleva sbolognarmi", aveva detto il difensore dopo Piacenza-Cesena

Il Cesena interviene in maniera ferma dopo lo sfogo che ha visto protagonista Luca Ricci al termine di Piacenza-Cesena. Il difensore, fermo a lungo per infortunio, si è tolto più di qualche sassolino dalla scarpa. "Se non fosse per Lelli e Martini non sarei qui, qualcuno voleva sbolognarmi". Ricci non ha fatto nomi ma il destinatario sembra il ds Alfio Pelliccioni.

Uno sfogo dettato da un momento calcistico ma anche personale difficile, che però non è per nulla piaciuto al club, nei tempi e nei modi. A prescindere dal destinatario messo nel mirino da Ricci, la presa di posizione della società è netta.

Il club fa sapere di aver incontrato il difensore in seguito alle dichiarazioni del post Piacenza-Cesena:  "Pur comprendendone lo sfogo, dettato dalla sofferenza provocata dagli infortuni degli ultimi mesi che non hanno permesso a Luca Ricci di dare il proprio contributo in campo, il Cesena ha manifestato al calciatore di non aver gradito, né nella forma né nella sostanza, le sue esternazioni, a chiunque fossero indirizzate, in quanto non rispecchiano lo stile del club. Ulteriori comportamenti di questo genere che in futuro dovessero vedere protagonisti propri tesserati non verranno tollerati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post-partita caldo, il Cesena spegne il caso Ricci: "Ulteriori sfoghi non verranno tollerati"

CesenaToday è in caricamento