Tre sberle dalla Lazio, il Cesena si lecca le ferite. Bisoli: "Non è tempo per deprimersi"

L'allenatore ha esaminato il match: "Nel primo tempo tutto sommato abbiamo chiuso bene gli spazi. La Lazio ha grande qualità soprattutto dal centrocampo in su, è una squadra costruita per arrivare in Europa".

Un ko che brucia. Soprattutto per la sterile prestazione offerta in campo. Il Cesena si lecca le ferite all'indomani del 3-0 rimediato all'Olimpico contro la Lazio. "Non mi ero esaltato col Parma e non mi deprimo ora - taglia corto mister Pierpaolo Bisoli -. Dobbiamo tracciare una linea e proseguire su quella". L'allenatore ha esaminato il match: "Nel primo tempo tutto sommato abbiamo chiuso bene gli spazi. La Lazio ha grande qualità soprattutto dal centrocampo in su, è una squadra costruita per arrivare in Europa".

"Abbiamo commesso delle ingenuità sui due gol - ha proseguito -. Eì mancata la chiusura sul secondo palo ma non butto la croce addosso agli esterni. In fase offensiva non siamo stati lucidi, la squadra è stata un po’ pigra nella costruzione di gioco. È mancato lo scarico anche se con Djuric sono migliorate le cose, siamo arrivati al cross allungando la squadra".

"Sulla carta il divario tecnico era evidente - ha osservato Emmanuel Cascione -. Sapevamo che le nostre armi erano l’aggressività e la compattezza, purtroppo non sono venute fuori. Siamo rimasti troppo bassi e abbiamo concesso il palleggio agli avversari.  Nel secondo tempo siamo migliorati nel fraseggio ma non è stato sufficiente. Non facciamo drammi, ora occorre lavorare sui nostri difetti, eravamo troppo lunghi tra i reparti". "Potevamo fare meglio siamo stati sottotono e la Lazio è una grande squadra", ha dichiarato Antonio Mazzotta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sul goal di Parolo sono arrivato con un attimo di ritardo - ha aggiunto -. Abbiamo concesso troppo campo. Sbagliando si impara, alle prossime gare non ci faremo trovare così. Ora pensiamo alla prossima sfida contro l’Empoli. Sarà importante guadagnare punti contro una diretta avversaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento