Il Manuzzi cambia nome dopo l'accordo con Orogel: nuovo look per lo stadio

Nelle settimane a venire l'impianto sportivo sarà rinnovato in varie parti e arricchito di grafiche moderne e innovative. In occasione del match di domenica sarà già possibile notare la personalizzazione

La partita con il Milan di domenica terrà a battesimo la nuova denominazione dello stadio di Cesena: “Orogel Stadium-Dino Manuzzi”. L’azienda cesenate, leader nella produzione di prodotti freschi surgelati, ha acquisito il diritto dalla società Pubblisole. Prima della fine dello scorso campionato, la società di comunicazione aveva raggiunto un accordo di sponsorizzazione dello stadio corrispondendo un importo anticipato per tutta la durata della concessione e assicurandosi la possibilità di cedere i naming rights ai propri soci o clienti.

La forma di comunicazione scelta è davvero innovativa nel panorama calcistico italiano. Infatti, a eccezione di alcuni casi all’estero (tra cui l’Allianz Arena del Bayern Monaco, l’Emirates Stadium dell’Arsenal, l’Etihad Stadium del Manchester) e del Mapei Stadium di Reggio Emilia (però di proprietà della famiglia Squinzi, presidente del club), Orogel è la prima azienda in Italia a nominare col proprio marchio un impianto di calcio. In accordo con la società bianconera e l’amministrazione comunale, quindi, il brand Orogel va ad affiancare il nome storico dello stadio cesenate. E sarà così per dieci anni, la durata dell’accordo, a prescindere dalla categoria in cui militerà la squadra bianconera.

Nelle settimane a venire l’impianto sportivo sarà rinnovato in varie parti e arricchito di grafiche moderne e innovative. In occasione del match di domenica sarà già possibile notare la personalizzazione, che proseguirà nei prossimi mesi seguendo il progetto elaborato dall’architetto Giovanni Senni di Cesena, con il nulla osta del Cesena Calcio e dell’amministrazione comunale.

Giorgio Lugaresi, presidente del Cesena Calcio, ha sottolineato che “il contratto di naming rights è stato stipulato quando ancora non conoscevamo la categoria. Manterremo il nome “Dino Manuzzi”, abbiamo ricevuto grande sensibilità da Orogel. Oggi è stata una giornata con tre avvenimenti: la presentazione della scultura collocata all’interno della rotonda Edmeo Lugaresi, il posizionamento della foto in sala stampa dedicata a mio padre e la presentazione dell’Orogel Stadium. Orogel è una delle aziende più importante del territorio, lavora con la terra distribuendo nel mondo le eccellenze ortofrutticole della Romagna”.

“Dalla seconda metà degli anni Ottanta Orogel è stata vicina al Cesena , per sei anni come sponsor sulla maglia e successivamente in numerose altre forme. Questo sodalizio ha portato bene sia al Cesena che all’azienda. Il Gruppo Orogel ritiene molto importante che si instauri un forte legame tra le aziende e il territorio e che le politiche di marketing e comunicazione necessarie per fare crescere le attività economiche – quindi l’occupazione – includano anche iniziative come questa”, ha spiegato Bruno Piraccini, amministratore delegato Orogel.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


“L’idea è nata in primavera quando la situazione finanziaria del Cesena Calcio era difficile e questo dimostra che il Presidente Lugaresi e l’intero CdA non sono stati mai fermi trovando fonti di finanziamento diverse.  - ha concluso Paolo Lucchi, sindaco di Cesena - Orogel ha dimostrato ancora una volta di stare a fianco del Cesena anche in un momento difficile. Il consiglio comunale ha approvato la delibera in tempi rapidi. È fondamentale che lo stadio rimanga legato a Dino Manuzi, è importante il rispetto delle tradizioni, la storia non si cancella”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento