Gli "Old Cesena" rugby protagonisti ad Imola

Ottima prova degli Old Cesena nel primo torneo autunnale del panorama “over 35” della palla ovale.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Alla 6^ edizione del Torneo "Memorial Bebo Zanetti", partecipano sei squadre di 4 differenti regioni: Imola, Cesena, Ravenna, Viterbo, Vicenza e Sesto Fiorentino.Dopo il consueto saluto alla famiglia dello scomparso ex-giocatore dell'Imola rugby e la consegna della targa commemorativa, si inizia la contesa, che nell'autentico spirito Old non è mai animoso, ma certo non è cordiale: i placcaggi e i contatti sono da partite vere! Viene stabilito che le partite saranno di 20 minuti senza intervallo: un'ulteriore prova di forza considerato il caldo fuori stagione.Il Cesena apre subito scontrandosi con la folta truppa dei padroni di casa dell'Imola: ed è subito monologo bianconero.

Percussioni insistite in attacco schiacciano i bolognesi nella loro metà campo. Ci vuole però un'autentica invenzione del funambolo neozelandese John Ryan per la prima meta cesenate della giornata. Ci pensa poi Severi ad arrotondare il risultato. Sul 2-0 per Cesena si sveglia l'Imola che prova la sua giocata con l'inserimento all'interno del primo centro. Al terzo tentativo la giocata riesce ed accorcia le distanze. Nel finale il Cesena attacca ancora ed ha la palla per chiudere il match: calciandola fuori è sicura della vittoria. Ma questo non è nel DNA dei romagnoli, che giocano ancora, rischiando anche di perdere palla e di gettare al vento la vittoria. Ma ancora Ryan, ispiratissimo questo sabato, varca la fatidica linea per il 3-1 finale.Dopo circa mezz'ora il Cesena si ripresenta in campo contro il Vicenza: poco più di un allenamento contro i simpatici veneti. Testi, Ryan 2 volte, Guccione, Severi e Festa per il 6-0 finale ancora a favore del Cesena.

Per l'ultimo match di giornata il Cesena incontra il Viterbo, squadra che si rivelerà molto più forte del previsto. I bianconeri partono come al solito all'attacco e trovano quasi subito la meta con il solito Ryan, mattatore di giornata, trascinato dall'intero pack di mischia oltre la linea. I romagnoli hanno più di un'occasione per chiudere il match (su tutte quella con lo scambio Festa-Testi), ma vengono tutte frustrate da un'attenta e tonica difesa laziale. I gialloblu risalgono piano piano il campo e iniziano le loro percussioni nella 22 cesenate. A 5 minuti dalla fine arriva la meta del pareggio del Viterbo, il quale dà anche la sensazione di voler vincere il match, ma uno stanchissimo Cesena, argina più con l'orgoglio che con la forza gli attacchi avversari. Termina così 1-1 l'ultimo match di giornata.Alla fine grandi abbracci, birra e goliardia, nell'autentico spirito del social rugby.Il prossimo appuntamento è il 18 ottobre a Cesena: sul campo sportivo di Tipano i bianconeri sfideranno gli Old Milano.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento