Nuovo Cesena, Lugaresi restituisce le chiavi dello stadio. Lucchi: "Fiduciosi sul cavalluccio"

Per la nuova società il Presidente designato Augusto Patrignani, accompagnato da Gianluca Padovani di Pubblisole e dal dg Daniele Martini.  Ha partecipato alla riunione anche Donigio Dionigi

Primi passi ufficiali per il ‘nuovo’ Cesena. Giovedì pomeriggio a Palazzo Albornoz si è svolto l’incontro fra  l’Amministrazione comunale e i vertici designati della società destinata a prendere in mano le redini del calcio cesenate. Presenti per il Comune il Sindaco Paolo Lucchi, il Vicesindaco Carlo Battistini e l’Assessore allo Sport Christian Castorri; per la nuova società il Presidente designato Augusto Patrignani, accompagnato da Gianluca Padovani di Pubblisole e dal dg Daniele Martini.  Ha partecipato alla riunione anche Donigio Dionigi, coordinatore del Gruppo operativo di supporto.

“Abbiamo voluto questo incontro – riferiscono il Sindaco Lucchi e gli Assessori Battistini e Castorri –  per ribadire l’attenzione dell’Amministrazione comunale verso il ‘nuovo’ Cesena e, per quanto in modo sintetico, abbiamo affrontato alcuni aspetti fondamentali per l’imminente futuro. In primo piano il progetto societario, che – secondo quanto ci è stato riferito - sta riscuotendo l’appoggio di un numero crescente di imprese del territorio. Intanto, la settimana prossima sarà decisiva per il decollo della società, con la costituzione ufficiale davanti al notaio a cui seguirà nel giro di pochi giorni la sottoscrizione con il Comune dell’accordo per l’affidamento triennale dello Stadio e di Villa Silvia”. Intanto, proprio oggi i due impianti sono rientrati completamente nella disponibilità del Comune, con il cambio delle serrature alla presenza di Giorgio Lugaresi.

“Ma abbiamo parlato anche del progetto sportivo – aggiungono il Sindaco e gli Assessori – e del rapporto con i  tifosi, dando così seguito a una nostra richiesta. Fra l’altro, abbiamo stabilito insieme che la nuova squadra sarà presentata ufficialmente dopo Ferragosto nel corso di un momento pubblico aperto alla città e che, come in passato, si terrà al chiostro di San Francesco”. Fra i temi toccati, anche il problema del cavalluccio. “Abbiamo aggiornato la nuova dirigenza – dichiarano il Sindaco Lucchi e gli Assessori Battistini e Castorri – del percorso che abbiamo intrapreso per ottenere nuovamente la disponibilità dello storico simbolo della squadra del Cesena. Ci stiamo muovendo e siamo fiduciosi”.

Dunque, l’impegno del Comune per il calcio a Cesena prosegue in modo significativo. Non a caso, nella variazione di bilancio presentata al Consiglio comunale proprio oggi, una quota importante, per un valore complessivo di circa 1 milione di euro, è destinata proprio a questo scopo: nel dettaglio, attraverso l’utilizzo degli avanzi di bilancio, 290mila euro saranno messi a disposizione per coprire le due rate non pagate e quella in scadenza imminente del mutuo acceso con il Credito Sportivo per i lavori eseguiti allo Stadio nel 2010, ai tempi della promozione in A. Altri 700mila euro, invece, saranno stanziati per completare i lavori previsti all’Orogel Stadium “Dino Manuzzi”,  a partire dal rifacimento del campo di gioco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento