MotoGp, Savadori: "In qualifica non ho ancora le sensazioni perfette"

Il cesenate ha comunque migliorato i suoi riferimenti e continuato il lavoro sul setup della Rs-Gp, con progressi che non escludono una sua candidatura alla zona punti

"Il mio feeling continua a migliorare e di questo sono contento". Così Lorenzo Savadori dopo le qualifiche del Gran Premio di Portogallo, ultimo round del mondiale MotoGp. A Portimao il cesenate ha mostrato un buon ritmo in condizioni gara, mentre la mancanza di esperienza lo ha limitato nella ricerca della massima prestazione in qualifica, chiudendo 19esimo. Il cesenate ha comunque migliorato i suoi riferimenti e continuato il lavoro sul setup della Rs-Gp, con progressi che non escludono una sua candidatura alla zona punti.

"Il ritmo non è male, faccio ancora fatica ad avere fiducia a serbatoio pieno quindi sarà importante domani non perdere troppo terreno nei primi giri - continua Savadori -. Da questo punto di vista abbiamo fatto qualche prova, grazie anche al fatto che mi sto abituando a lavorare con due moto. Sembra una cosa semplice, in realtà rispetto alla moto unica cambia completamente il metodo di lavoro. In qualifica però potevo fare di più, come già detto quando si tratta di andare a cercare l'ultimo 10% di prestazione sul giro secco non ho ancora le sensazioni perfette, ed in questo campionato sono i dettagli a fare la differenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Speranza chiama Bonaccini, arriva l'ufficialità: l'Emilia Romagna è zona "gialla"

Torna su
CesenaToday è in caricamento