menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, l'Aprilia conferma Savadori: un inverno per la promozione a titolare

Aleix sarà ovviamente la nostra punta, la seconda guida, e quindi il ruolo di tester, saranno decisi al termine del programma di test invernali"

Aleix Espargaró, Lorenzo Savadori e Bradley Smith saranno i piloti Aprilia Racing nella stagione 2021 del campionato del mondo MotoGP. La rinuncia forzata ad Andrea Iannone, e soprattutto i tempi lunghissimi della sua vicenda, hanno gravemente danneggiato Aprilia Racing la cui unica “colpa” è essere rimasta fedele al suo pilota e aver correttamente confidato in tempi ragionevoli per la conclusione del procedimento. Nelle ultime settimane i nomi di diversi piloti, come sempre accade in fase di trattativa, sono stati accostati ad Aprilia Racing.

Alcune delle ipotesi vagliate non si sono realizzate indipendentemente dalla volontà di Aprilia Racing, così tra le soluzioni realmente praticabili e la possibilità di continuare coi tre piloti che hanno condotto la RS-GP in questa stagione, si è scelta questa soluzione. Vista la crescita evidente della RS-GP, migliorata sotto ogni aspetto e in netto progresso nella ultima parte della stagione, si dà continuità al progetto per il prossimo campionato, una stagione cruciale che preparerà al quinquennio successivo nel quale Aprilia si pone l’obiettivo di portare più moto in pista e poter svolgere una politica di ricerca e valorizzazione piloti.

“Non è un segreto, abbiamo offerto una opportunità a tre giovani piloti perché ritenevamo che il nostro progetto potesse essere molto interessante per dei giovani talenti, ma non si sono sentiti ancora pronti al grande salto e allo stesso tempo i teams per i quali si sono impegnati per la stagione 2021 hanno preferito trattenerli - spiega Massimo Rivola, Ceo di Aprilia -. Ne prendiamo correttamente atto rispettando la loro decisione. Preferiamo continuare coi nostri piloti piuttosto che scegliere soluzioni ancora aperte ma che non ci convincono pienamente. Anche nelle difficili condizioni di questa stagione, particolarmente penalizzanti per un progetto al suo esordio, la moto si è migliorata tantissimo e ha ridotto significativamente i distacchi sia in gara sia in prova su praticamente tutti i circuiti. Aleix ha chiuso in crescendo e proprio ieri ha girato in gara coi tempi dei migliori. Anche Lorenzo ha mostrato progressi importanti in solo tre gare e sappiamo di poter contare sulla professionalità e l’esperienza di Bradley. Aleix sarà ovviamente la nostra punta, la seconda guida, e quindi il ruolo di tester, saranno decisi al termine del programma di test invernali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento