Mister Angelini dopo il pari: "Nel calcio possono capitare gare così"

Il mercato? "Io alleno i giocatori che ho a disposizione e sono contenti di questi: sul mercato è la società che dovrà fare le sue valutazioni".

Dopo il pari contro mister Beppe Angelini parte dall'ultimo fotogramma del match: la sua presenza insieme alla squadra sotto la Curva Mare. "I nostri tifosi ci hanno sostenuto per tutta la gara: noi abbiamo fatto di tutto per vincere ma non ci siamo riusciti. Quando la squadra dà tutto in un momento di difficoltà è giusto metterci la faccia ma, soprattutto, volevo togliere pressione ai ragazzi che erano i primi ad essere dispiaciuti. Non posso imputare nulla a loro: cercavo alcune risposte e oggi abbiamo dimostrato di esserci. Meritavamo di vincere, questo è fuori discussione, ma nel calcio possono capitare gare così: purtroppo per la troppa voglia di fare a volte si finisce per perdere tranquillità. Per questo l'unico modo per tornare alla vittoria è togliere pressione alla squadra". Il mercato? "Io alleno i giocatori che ho a disposizione e sono contenti di questi: sul mercato è la società che dovrà fare le sue valutazioni".

Per Ciofi è arrivato il primo gol in bianconero, una gioia rimasta però a metà. "Cercavo da tanto questo gol specie dopo la gara di Pineto dove non mi ero piaciuto. Complessivamente sto giocando molto e sto dando il massimo per meritarmelo". Poi si passa all'analisi del match: "Abbiamo avuto tante occasioni e, se non le abbiamo sfruttate, non è solo per sfortuna: è anche per colpa nostra. Se ci avessimo messo più cattiveria sarebbe finita diversamente. La pressione? Quella c'è a prescindere perchè il Matelica vince sempre ma se creiamo tante occasioni come oggi non è questione di pressione. A fine gara c'era tanta delusione ma ormai è andata così e ora dobbiamo pensare al Montegiorgio. Siamo un gruppo forte e dobbiamo restare uniti, altrimenti i punti non li recuperiamo". 

"Anche se il Campobasso è ultimo in classifica sapevamo che non sarebbe stato facile venirne a capo - afferma Emanuele Valeri -. Abbiamo preparato bene la gara e creato tantissime occasioni ma è un momento che va così". Il difensore non cerca alibi: "Se abbiamo sprecato tanto è innanzitutto per colpa nostra, al di là di alcune decisioni arbitrali e delle perdite di tempo dei nostri avversari. Le assenze? Chi sta giocando è al'altezza e credo si sia visto: al di là dei gol sbagliati abbiamo giocato tanto. Adesso ci rimbocchiamo le maniche e ripartiamo a testa alta: ci sta che i tifosi siano arrabbiati ma abbiamo dato tutto, mi sembra. Mancano ancora ventiquattro partite e possiamo benissimo fare i punti che ha fatto finora il Matelica: certo non possiamo lasciarne per strada altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento