Superbike a Misano, libere del venerdí: Savadori fuori dalla top ten

Anche la pista di Misano ha evidenziato le difficoltà dell'Aprilia emerse nella prima parte della stagione

Foto di Marzio Bondi

Lorenzo Savadori appena fuori dalla top ten nella prima giornata di prove libere del Gran Premio della Riviera di Rimini, settimo round del mondiale Superbike, e costretto sabato mattina agli straordinari nella Superpole 1. Anche la pista di Misano ha evidenziato le difficoltà dell'Aprilia del team Milwaukee emerse nella prima parte della stagione, come si evince dal nono posto del compagno di squadra del cesenate, Eugene Laverty. Savadori ha chiuso il venerdí con l'undicesimo tempo, a 1"022 dallla Kawasaki di Jonathan Rea.

"E' un peccato aver mancato l'accesso diretto alla SP2, ma comunque sono contento dei progressi - commenta il pilota di Cesena -. Il caldo ha fatto la differenza e la nostra moto soffre le alte temperature. Spero che il weekend sia un po' più fresco, ma comunque non ci faremo mancare impreparati. Siamo concentrati nell'obiettivo di chiudere il gap da chi ci precede. Sfrutteremo le ultime libere per lavorare in ottica gara come abbiamo già fatto in questi due turni, anche se ci saranno temperature differenti rispetto alle 13".

Rea ha firmato la migliore prestazione in 1'34"931, precedendo di appena 30 millesimi il compagno di squadra Tom Sykes. Il britannico è incappato in una scivolata nelle battute finali della sessione. Tuta impolverata e pilota senza un graffio. Il round romagnolo si annuncia un affare a due tra i due rampolli della casa nipponica, con Rea intenzionato ad allungare la striscia di vittorie positive a Misano e rafforzare la leadership del campionato. Attualmente tra Rea e Sykes ci sono 55 punti, con il primo a guidare il campionato con 260 punti.

Le Ducati non si sciolgono sotto il caldo e afoso sole della Romagna, ma non hanno il passo per tenere il ritmo di Rea e Sykes. Marco Melandri guida l'inseguimento, con un ritardo di 250 millesimi dalla vetta. Lievemente più attardato Chaz Davies, a 349 millesimi. Completa la top ten la Mv Agusta di Leon Camier, a 366 millesimi da Rea. In un secondo sono racchiusi dieci piloti: a completare la top ten ci sono Jordi Torres (Bmw Althea), Xavi Fores (Ducati Barni), Michael Van Der Mark (Yamaha), Laverty (Aprilia Milwaukee) e Alex Lowes (Yamaha). Quattordicesimo Raffaele De Rosa (Bmw Althea) davanti al sammarinese Alex De Angelis (Kawasaki). 18esimo Riccardo Russo (Yamaha Guendalini); penultimo e ultimo posto per Fabio Menghi (Ducati Vrt Racing) e Ayrton Badovini (Kawasaki team Grillini).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento