Martinez si presenta: "mi allenavo pensando al Cesena"

Per il "Malaka" maglia numero 55 e tanta voglia di fare bene con il 4 3 3. Secondo il dg Mancini le ultime fasi di calciomercato riservano ancora due o tre scosse di assestamento per i bianconeri

foto di Alessandro Mazza - RomagnaOggi.it

Ha varcato il cancello dell’ac Cesena di Corso Sozzi lunedì nel primo pomeriggio. Ha firmato il contratto alle sedici e ventiquattro ore dopo Jorge Martinez si è presentato ufficialmente in bianconero con la maglia numero 55.  Si chiude con un colpo all’ultimo minuto “l’affare Giaccherini”; infatti il tempo per le contrattazioni del  calciomercato è agli sgoccioli. Ciò nonostante, secondo il dg Luca Mancini, “per il Cesena ci saranno ancora due o tre scosse di assestamento”.

 

“Non mi chiedete mai chi vendiamo”, scherza con i giornalisti prima di lasciare la parola al “Malaka”. Classe ’83 svela subito la sua affezione per il modulo 4-3-3: “lo conosco e sò di poter fare bene per la squadra”, ha commentato ai microfoni. In merito alle voci che hanno parlato di una sorta di riluttanza dell’uruguaiano a passare tra le fila del Cesena, il giocatore ha liquidato tutto con un “ è stato un problema burocratico”.

 

La società mi ha dato tanta fiducia e mi sono convinto a venire qua tanto da allenarmi pensando al Cesena”. Poi rivela di essersi sentito con Giaccherini il quale gli ha parlato bene della squadra e della città rassicurandolo. Nessun richiamo invece alla passata stagione. Martinez sceglie di non parlarne, si limita a dire che è stato un anno da dimenticare e spera di fare bene nella nuova rosa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A cosa deve il soprannome El Malaka? “Era un modello di scarpe che avevo quando ero bambino. Erano brutte ma con quelle segnavo sempre”. Speriamo che siano un buon auspicio. Ad ogni modo una decina di tifosi, ma soprattutto tifose, ha dato il benvenuto all'uruguaiano limitandosi a salutarlo fuori da C.S. Rognoni di Villa Silvia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento