Sport Cesenatico

Marco Pantani, la Procura riapre il caso. L'esposto: "Non suicidio, fu ammazzato"

Secondo quanto riportato dal quotidiano rosa, "Marco Pantani sarebbe stato picchiato e costretto a bere la cocaina mentre era nella propria stanza d'albergo"

''Marco Pantani non si suicidò. Ma sarebbe stato ucciso''. A dieci anni di distanza dalla morte del Pirata, la Procura di Rimini ha riaperto il caso. A svelarlo "La Gazzetta dello Sport", in edicola sabato mattina. Secondo quanto riportato dal quotidiano rosa, "Marco Pantani sarebbe stato picchiato e costretto a bere la cocaina mentre era nella propria stanza d'albergo. Questa è la nuova ipotesi dell'inchiesta condotta dal procuratore capo di Rimini, che ha accolto l'esposto della famiglia Pantani".

"Pesano le conclusioni della nuova perizia realizzata dal professore Avato, secondo la quale le grandi quantità di stupefacente trovate nel corpo di Pantani si possono assumere solo se diluite in acqua". Secondo la Gazzetta, l'indimenticato campione di Cesenatico "non era solo in quella maledetta camera d'albergo". Mamma Tonina Belletti ha più volte ribadito che il vincitore del Giro e del Tour del 1998 non si sarebbe suicidato, presentando esposti assistita dall'avvocato Antonio De Rensis.

L'avvocato De Rensis aveva riferito in occasione del decennale della morte che la scena del crimine sarebbe stato inquinata da indagini condotte superficialmente, ma soprattutto che fin dall'inizio si sono dirette verso un'unica strada: la droga. "Chiederemo che certi dati vengano approfonditi, ci sono persone alle quali si sarebbero dovute fare determinate domande", aveva dichiarato in un'intervista a Mattino Cinque. Ora la procura ha riaperto il caso.

LE PAROLE DEL PROCURATORE - Prontamente interpellato, il procuratore Paolo Giovagnoli ha spiegato come l'apertura dell'indagine sia un "atto dovuto, visto che è arrivato un esposto per omicidio volontario, tramite le carte presentate dai familiari di Marco Pantani. Se ci sarà la necessità di indagini chiederemo quindi al Gip" ha spiegato Giovagnoli

- MARCO PANTANI, giallo sulla morte: "Scena del crimine inquinata"
- La lettera del padre: "Con l'aiuto di Dio ti sia restituita la dignità"
- Mamma Tonina: "Accanimento questione politica"
- "I trionfi non si toccano"
- IL VIDEO SPECIALE: gli scatti del Pirata
- TOUR 1998: IL VIDEO
- GIRO 1998: IL VIDEO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Pantani, la Procura riapre il caso. L'esposto: "Non suicidio, fu ammazzato"

CesenaToday è in caricamento