Sport Bagno di Romagna

Bagno attende il Giro. E il sindaco prova le salite con il forlivese Montaguti

Sono previsti due incontri pubblici programmati per giovedì 6 aprile alle 20,30 al Teatro Garibaldi di San Piero in Bagno e lunedì 10 aprile alle 20,30 al Palazzo del Capitano, a Bagno di Romagna

Si sta avvicinando sempre di più il grande evento del 17 maggio prossimo, che vedrà Bagno di Romagna ospitare l’undicesima tappa del Giro d’Italia, dopo un percorso che coinvolgerà anche i territori dei Comuni di Santa Sofia e Verghereto ed iniziano a intensificarsi le attività di preparazione ed organizzazione. Dopo la ricognizione di sabato scorso, quando il sindaco Marco Baccini ha accompagnato il professionista romagnolo Matteo Montaguti sul circuito del Fumaiolo sotto i riflettori di Sky, l’amministrazione comunale ha organizzato una serie di prossimi incontri pubblici per condividere con la comunità locale gli aspetti organizzativi e logistici connessi all’evento del 17 maggio e le iniziative in programma per animare l’attesa.

Lo rende noto l’amministrazione comunale con una lettera a firma del sindaco e indirizzata a tutti i cittadini, che sono convocati a due incontri pubblici programmati per giovedì 6 aprile alle 20,30 al Teatro Garibaldi di San Piero in Bagno e lunedì 10 aprile alle 20,30 al Palazzo del Capitano, a Bagno di Romagna. "Questi incontri - così precisa il sindaco nella sua lettera ai cittadini – saranno l’occasione per presentare le iniziative che abbiamo programmato per animare l’attesa dell’arrivo della Tappa e per illustrare come il nostro Comune si “vestirà” per accogliere l’evento in vista del 17 maggio".

“In particolare, saranno presenti i tecnici ed i funzionari incaricati dell’organizzazione e del coordinamento dell’evento, insieme ai quali verrà illustrato il coinvolgimento dei volontari e le modifiche alla viabilità che si attueranno per consentire il passaggio degli atleti, pianificare le attività commerciali e i servizi, e – per tutti noi – di vivere l’evento in modo più vicino possibile”. "I due incontri pubblici - precisa il sindaco - saranno anche l’occasione per iniziare a raccogliere le disponibilità di chi vorrà partecipare all’organizzazione dell’evento come volontario, considerando che secondo le prime stime dei tecnici servirà per il giorno dell’arrivo di tappa un numero di circa 100 volontari a supporto delle Forze dell’Ordine".

"I volontari saranno coperti da una specifica assicurazione e saranno dotati di apposita divisa. Alla formazione dei volontari sarà poi dedicato uno specifico incontro in programma per il 20 aprile prossimo”. L’intenzione dichiarata dell’amministrazione è che l’evento dell’arrivo della Tappa del Giro d’Italia, per l’importanza e l’impatto internazionale che avrà, presentando il territorio del Comune agli occhi di centinaia di giornalisti e fotografi di diverse provenienze, dei riflettori della Rai, in diretta in Italia, e di altrettante reti televisive in collegamento con oltre 170 paesi nel mondo e centinaia di siti web dedicati, permettendo di valorizzare e promuovere le eccellenze ambientali, paesaggistiche e storico culturali del territorio, possa diventare un evento di tutta la comunità ed il lancio di una nuova stagione turistica ed economica. Intanto, la comunità bagnese si sta animando con entusiasmo e partecipazione, così come testimoniano le numerose richieste di utilizzo del logo di Tappa elaborato dai ragazzi delle scuole di Bagno e Verghereto.
                                               

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno attende il Giro. E il sindaco prova le salite con il forlivese Montaguti

CesenaToday è in caricamento