L'asta per il simbolo andrà deserta, il Cesena alla finestra pensa a un 'nuovo' Cavalluccio

Giovedì è in programma una nuova asta che andrà deserta perchè il club giudica assolutamente fuori portata la base di partenza, che è 433mila euro

Il 21 aprile il Cesena calcio festeggerà gli 80 anni di vita, un motivo in più per risolvere la questione del Cavalluccio, lo storico simbolo tanto amato dai tifosi. Giovedì è in programma una nuova asta che andrà deserta perchè il club giudica assolutamente fuori portata la base di partenza, che è 433mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Il simbolo in questo momento è di proprietà del tribunale fallimentare e il Cesena paga un canone annuale per sfoggiarlo sulle maglie. Il club è alla finestra, non ha interesse a riscattarlo a quella cifra, se la valutazione non dovesse calare, non è assolutamente da escludere un piano B. Cioè un 'nuovo' Cavalluccio, ridisegnato da esperti di grafica, non sarebbe sicuramente un passo fatto a cuor leggero dalla società, ma risolverebbe la questione in termini di marketing e merchandising, entro la fine della stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento