Inizia il Caturano bis: "Palermo e Avellino? Mai vacillato, volevo solo il Cesena"

"Non ho mai vacillato, volevo solo il Cesena, e ho tenuto aperta l'interlocuzione con Palermo ed Avellino solo per una questione di rispetto"

Inizia ufficialmente il Caturano bis, giornata di presentazione per l'attaccante preso dalla Virtus Entella e strappato alla forte concorrenza di Palermo ed Avellino. "Non ho mai vacillato - spiega l'attaccante, che nella scorsa stagione ha disputato cinque partite con il Cesena - volevo tornare, e ho tenuto aperta l'interlocuzione con Palermo ed Avellino solo per una questione di rispetto".

"Nella trattativa - gli fa eco il direttore sportivo Moreno Zebi - è stata determinante la volontà di Sasà di giocare per il Cesena, oltre allo sforzo della società. Pensiamo di aver trovato un riferimento che potrà diventare un uomo simbolo della Cesena sportiva. Ha declinato proposte molto remunerative di club importanti". 

"Ho accettato - spiega il numero 10 bianconero - con grande entusiasmo, sento una grande responsabilità che però è positiva e mi carica per fare meglio. Nel mio primo mese a Cesena è successo di tutto, il periodo del lockdown per me è stato importante per recuperare dallo stiramento. Il Cesena che sta nascendo? E' un mix di giovani ed esperti, noi nonostante l'incertezza siamo pronti per partire il 27, e dobbiamo scendere in campo sempre per i tre punti, a marzo vedremo dove siamo, e faremo i conti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul mercato il ds Zebi aggiunge: "E' una finestra di mercato strana come dicono tanti addetti ai lavori. Siamo allineati con la società per costruire una squadra funzionale". In giornata l'incontro decisivo con l'entourage di Nicola Capellini, che salvo sorprese resterà in bianconero: "Sono fiducioso", ha detto il ds sulla permanenza del "Tabaccaio" molto stimato dalla tifoseria e cesenate doc. Il centrocampista Alessandro Sala, ex Primavera del Milan, già si allena con i compagni, mentre il terzino Giulio Favale, ex Reggiana, è in via di definizione. Ma gli sforzi del ds sono indirizzati alla ricerca di un attaccante che dovrà supportare Caturano, in una stagione che si preannuncia sicuramente non semplice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Scontro frontale all'uscita dal parcheggio, il centauro trasportato d'urgenza in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento