rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Sport

Fatture false nel Cesena calcio, al via il processo all'ex presidente Campedelli

Nessuno dei tre era presente in aula. Il giudice Roberta Dioguardi ha ammesso l'esame di 28 testimoni e rinviato al 18 marzo del prossimo anno

E' iniziato martedì a Forlì il processo all'ex presidente del Cesena Calcio Igor Campedelli, imputato insieme a Maurizio Marin, numero uno della società 'Cesena 1940' che formalmente controllava il club e all'imprenditore cesenaticense Potito Provato. I tre sono accusati di aver emesso fatture per circa cinque milioni, emesse tra il 2007 e il 2013 per frodare il fisco, evadendo le imposte sul reddito e sul valore aggiunto. L'inchiesta è iniziata nel settembre 2013 da parte degli agenti del Commissariato di Cesena.

Le accuse nei confronti dei tre puntano a operazioni fatte negli anni della presidenza Campedelli e ruotano intorno a due società che farebbero capo a Trovato: Villa Titus e Villa Turi. Per la Procura, le fatture non corrispondevano a servizi regolarmente svolti, ma avevano lo scopo di spostare denaro dalle casse del Cesena ad altre società, di far figurare costi che non sono mai stati sostenuti. Nessuno dei tre era presente in aula. Il giudice Roberta Dioguardi ha ammesso l'esame di 28 testimoni e rinviato al 18 marzo del prossimo anno. Era presente in aula come parte civile l'Ac Cesena, rappresentato dallo studio legale dell'avvocato Mattia Grassani di Bologna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatture false nel Cesena calcio, al via il processo all'ex presidente Campedelli

CesenaToday è in caricamento