Venerdì, 6 Agosto 2021
Sport

Il fotoreporter cesenate mette in un libro gli scatti di 45 anni al Giro d'Italia

Tutto è compreso sotto forma di immagini indimenticabili nel bel volume ‘45 Giri: 1976-2020: il Giro d’Italia’

Foto, sport, fatica, il Belpaese dalle Alpi ai mari isolani, la corsa ciclistica che dell'Italia è emblema e storia vissuta. Tutto è compreso sotto forma di immagini indimenticabili nel bel volume '45 Giri: 1976-2020: il Giro d'Italia' dato alle stampe dal fotoreporter cesenate Stefano Sirotti e Alessandro Freschi, collezionista di foto, cartoline e di ciclismo e altri sport, per la casa editrice Kriss.

Nel 2020, Sirotti e Freschi pubblicarono di 'Trenta Tour' in cui Sirotti, con gli scatti al Tour de France. Stefano Sirotti, con l'impresa di fotografo associata a Confartigianato, iniziò ad affiancare il padre Emanuele, scomparso nel morto nel 2015 e che gli trasmise passione, erudimenti, tecnica dello straordinario mestiere artigianale del fotografo che la dinastia Sirotti ha coniugato con l'amore per lo sport a lungo più popolare nel Paese, insieme al football, il ciclismo. Stefano Sirotti, 44 anni, iniziò ad apprendere l'arte della fotografia a 13 anni. Ha vissuto da fotoreporter 29 Giri d'Italia, 30 Tour de France e 17 Vuelta di Spagna, ma ha immortalato i campioni anche alle Olimpiadi.

La sua arma è stata prima Minolta e poi Nikon. Le sue foto, un milione, sono i digitalizzate sul sito www.sirotti.it. Il padre Emanuele era da ragazzo tifoso di Coppi, ma ammirava anche il suo competitore Bartali. Stefano è entrato in contatto professionale con tanti ciclisti e ne ha amati e ammirati tanti, in particolare il pirata Pantani, che vinse il Giro d'ìItalia nel 1998, il primo che Sirotti seguì, poco più che ventenne, insieme al padre. "Il libro sui 45 anni di Giro d'Italia - informa Sirotti - raccoglie le fotografie scattate da mio padre e da me mettendo nel mirino del flash grandi campioni, le loro gesta sportive e i maestosi scenari del Belpaese. Tra i testi figurano i contributi di tanti artefici del Giro, campioni come Nibali, Bugno, Baronchelli e tanti altri, che hanno attraversato le epoche". Sirotti è appena ripartito per seguire e immortalare con i suoi scatti la nuova edizione del Giro che il 20 maggio prossimo approderà a Bagno di Romagna, quattro anni dopo il passaggio nell'Alta Valle del Savio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fotoreporter cesenate mette in un libro gli scatti di 45 anni al Giro d'Italia

CesenaToday è in caricamento