Martedì, 16 Luglio 2024
Sport

Cesena nullo contro la Fiorentina. Affonda dopo due bordate

Il ritorno di Moras e l'esclusione di Mutu non bastano ad un Cesena piccolo piccolo. I ragazzi di Beretta che vedono la serie A sempre piú lontana. Dopo un primo tempo scialbo il Cesena non trova il bandolo della matassa

Il ritorno di Moras e l'esclusione di Mutu, non bastano ad un Cesena piccolo piccolo. Troppo poco per i ragazzi di Beretta che vedono la serie A sempre piú lontana. Dopo un primo tempo scialbo e, caratterizzato da gravi errori di impostazione, il Cesena non trova il bandolo della matassa, neppure nella ripresa. Pesa l'autorete di Moras, ma non puó essere una degna scusante. La squadra apparsa per lunghi tratti in stato confusionale, non è riuscita a dare il giusto supporto al povero Iaquinta, ingabbiato nella difesa viola.

Il primo tempo non regala emozioni degne di nota. Solo al 14mo minuto, Lazzari, ben servito da Montolivo, si presenta davanti ad Antonioli. L'ex di turno, prova con un pallonetto a scavalcare l'estremo difensore, ma il tiro finisce alto sopra la traversa. Il Cesena per lunghi tratti tiene palla, ma non crea occasioni concrete, il povero Iaquinta si trova sempre solo a lottare contro la difesa viola.

I secondi 45 minuti si aprono con un tiro dalla distanza di Santana. Boruc è attento e blocca. Al 15mo della ripresa la Fiorentina passa in vantaggio. Montolivo, prende palla a centrocampo e si dirige verso l' area di rigore bianconera. Il centrocampista ne salta tre, prima di scaricare su Pasqual che crossa al centro area. Il primo ad arrivare sulla palla però è Moras che, anticipando Amauri, spedisce la sfera nella propria porta.

Al 19mo minuto, il Cesena prova a raddrizzare la partita su calcio di punizione dal limite. Iaquinta si incarica della battuta. Il tiro è violento e l'estremo difensore viola respinge sicuro, sarà l'ultimo tiro nello specchio da parte dei bianconeri. Beretta corre ai ripari con gli ingressi di: Martinez e Rennella al posto di Del Nero e Martnho. La fiorentina prende sempre più il sopravvento su un timido avversario, incapace di reagire.
Al 29mo e i padroni di casa chiudono la partita. Dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Natali è bravo a svettare piú alto di tutti. Consegna la palla a Nastasic che, colpevolmente lasciato libero dai difensori bianconeri, calcia al volo in rete: 2 a 0. Dopo 3 minuti di recupero, l'arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il problema non sembrano gli avversari, ma il Cesena stesso, richiuso sempre di piú nei propri errori ed incapace di aumentare il ritmo, quando la partita lo richiede. Meglio quindi, non guardare la classifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena nullo contro la Fiorentina. Affonda dopo due bordate
CesenaToday è in caricamento