Beretta se la ride e prepara uno sbarco da tre punti

Tra poche ore i bianconeri affronteranno fuori casa la Fiorentina. Sarà il nuovo appuntamento per agguantare tre punti utili alla scalata salvezza

Era sereno Mario Beretta nell'incontro di venerdì con la stampa. Tra poche ore i bianconeri affronteranno fuori casa la Fiorentina. Sarà il nuovo appuntamento per agguantare tre punti utili alla scalata salvezza e al morale dei bianconeri che restano inchiodati a fondo classifica. Scontato il binomio d'attacco Mutu-Iaquinta. "Per la Fiorentina è una partita delicata esordisce il mister -, per noi invece sarà come  tutte le altre che dovremo affrontare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Giocando a Firenze avranno un grande appoggio del pubblico, fattore che a volte può fare la differenza. Dobbiamo giocare a viso aperto – prosegue Beretta - cercando di raccogliere il più possibile. La Fiorentina è una squadra con grandi giocatori, che attualmente sta incontrando delle difficoltà. Però il fatto di avere questi grandi campioni può di sicuro essere d'aiuto per uscire da questa situazione. Credo che sia una gara da interpretare con intelligenza e tanta concentrazione, serviranno cuore e passione, oltre all'aspetto tecnico-tattico che ovviamente è fondamentale".

In merito ai propri giocatori ha detto che la squadra ha lavorato molto bene ed è importante che a seguito di questo grande lavoro fatto in settimana ci sia una grande prestazione finale, come premio e gratificazione per i giocatori. “Tutti lavorano con grande partecipazione – ha continuato -. Dobbiamo attaccare il tempo e cercare di entrare subito nelle dinamiche, dobbiamo essere incisivi”.

Sul match di domenica scorsa ha detto di aver visto una grande reazione da parte della squadra nonostante giocassero in 10. “Non dobbiamo guardare alle inchieste sul calcio scommesse, - ha concluso - il nostro obiettivo in ogni caso dev'essere il quartultimo posto finale. Ogni singolo punto è importante per una squadra che lotta che la salvezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento