Fermana-Cesena, Modesto deluso: "Raccogliamo poco per quello che creiamo"

“E’ ingiusto non aver vinto una partita del genere perché noi dobbiamo creare sempre tanto mentre gli altri ad ogni azione ci fanno gol"

“C’è grande rammarico perché eravamo consapevoli di dover portare a casa il massimo dei punti e abbiamo fatto un’ottima prestazione per 95 minuti ma siamo stati penalizzati dagli episodi. I ragazzi domani saranno ancora abbacchiati ma dobbiamo reagire”. In conferenza stampa esordisce così il tecnico Francesco Modesto nell’analisi del pareggio con la Fermana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cronaca della partita

“E’ ingiusto non aver vinto una partita del genere perché noi dobbiamo creare sempre tanto mentre gli altri ad ogni azione ci fanno gol. Qualche limite ce l’abbiamo e un po’ pesa il fatto di subire alla prima occasione: su questo aspetto c’è da lavorare iniziando ad essere più smaliziati. Dobbiamo però avere la consapevolezza che la squadra gioca e fa sempre la gara anche se continuiamo a raccogliere poco per come ci esprimiamo. I fischi dei tifosi? Ci hanno sostenuto fino alla fine, il loro rammarico è anche il nostro per non aver portato a casa i tre punti. Purtroppo gira così ma da domani dobbiamo rimboccarci le maniche perché fra due giorni c’è la Coppa Italia e dobbiamo farci trovare pronti: passare il turno è importante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento