Esordio fortunato per il Romagna RFC, vittoria a Verona

Il cammino del Romagna RFC nel campionato di Serie A1 parte con il piede giusto, grazie ai 4 importantissimi punti conquistati nel match sull’ostico campo del Cus Verona Rugby.

Il cammino del Romagna RFC nel campionato di Serie A1 parte con il piede giusto, grazie ai 4 importantissimi punti conquistati nel match sull’ostico campo del Cus Verona Rugby. La vittoria per 26 a 25 è arrivata proprio sul finale di una partita molto fisica e combattuta, condizionata da un forte vento soprattutto nella prima fase di gioco.

Il match inizia  in salita per  i galletti, con i padroni di casa che mettono subito in difficoltà la formazione romagnola: la prima occasione per il Cus Verona arriva già al 6°, quando il direttore di gara assegna un calcio di punizione, che però non viene messo a segno. Due minuti dopo è un altro calcio di punizione concesso ai veneti a sbloccare il tabellino dallo 0 a 0: Del Bubba questa volta non sbaglia e centra i pali dalla linea dei 10 metri, portando i suoi in vantaggio per 3-0. Il pressing dei veneti continua per tutta la metà del primo tempo, costringendo il Romagna nella propria metà campo, e al 16° arriva la prima meta dell’incontro, firmata da D’Aloja e trasformata fortunatamente da Del Bubba, dopo un doppio rimbalzo sui palo. I padroni di casa approfittano della difficoltà del Romagna e dopo un quarto d’ora arriva la meta del raddoppio, firmata da Ferrari: la mancata trasformazione blocca il risultato sul pesante parziale di 15 a 0.

Finalmente arriva la reazione dei galletti che, grazie a due calci di punizione messi a segno da Soldati, riducono lo svantaggio portandosi sul 15 a 6, punteggio con il quale si va negli spogliatoi e che rialza il morale dei romagnoli. Nella ripresa infatti i ragazzi di Urbani prendono in mano la partita e con la trasformazione di un altro calcio di punizione del solito Soldati,  riducono ulteriormente lo svantaggio. La svolta arriva pochi minuti dopo con la meta di De Gennaro, trasformata agevolmente da Soldati, che consente ai romagnoli di ribaltare il tabellino, ora sul 15 a 16. Con un altro calcio di punizione centrato dal preciso piede di Soldati, il Romagna incrementa il proprio vantaggio, portandosi avanti di 4 nello score.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I veneti, sostenuti da un folto pubblico, però non demordono e a metà del secondo tempo i tentativi di attacco trovano una meritata conclusione nella meta di Badocchi e, grazie alla trasformazione di Del Bubba, il punteggio si sposta nuovamente a favore dei padroni di casa. Poco dopo il 30°, due calci di punizione – uno non trasformato dal Romagna e uno centrato dai padroni di casa – sembrano indirizzare il Cus Verona (avanti per 25 a 19) verso la vittoria, ma nel finale di gara il Romagna si rifà sotto. Fantini e compagni, proprio sulle ultime battute del match, trovano la strada della meta con Molino e la trasformazione di Soldati regala la vittoria di misura ai romagnoli: 25 a 26 è il punteggio finale di un match ricco di emozioni e molto combattuto in tutte le sue fasi.

Con questa prestazione il Romagna ha dato prova di una grande maturità e di carattere, mostrandosi grintoso e combattivo e riuscendo così a risollevare le sorti di una partita che sembrava compromessa. Soprattutto nel finale la squadra ha risolto i problemi in mischia ordinata e, con un vero e proprio assedio nella metà campo veneta, è stata capace di trovare la via di una vittoria importante, che dà morale alla squadra in vista dei prossimi impegni, a partire dal match di domenica prossima a Cesena con il Rugby Brescia.

C.U.S Verona Rugby-Romagna RFC 25-26 (primo tempo 15-6:, mete 3:2)

Romagna RFC: 15.Amato (31° s.t. Galasso) 14.Donati 12.Pasqualini 13.Cuccari 11.Medri 10.Luci 9.Soldati 8.Fantini 6.Morelli 7.Caldon 4.De Gennaro 5.Devodier (27° s.t. Cotignoli) 16.Turroni (1° s.t. Molino) 2.Cossu E. 1.Turner. A disposizione: 27.Molino 21.Glielmi 24.Cirelli 26.Cotignoli 17.Magnani 19.Galasso 25.Mattiacci 18.Marzocchi

C.U.S. Verona Rugby: 15.Pizzardo  14.Laryea 13.Del Bubba 12.Martinucci 19.Rotella 10.D’Aloja 11.Ferrari 8.Badocchi 7.Mazzi (9°s.t. Paghera) 6.Pauletti (9° s.t Bergamin) 5. Braghi 4. Filippini 3.Michelini (25°s.t. Girelli) 2.Zani  (15°s.t. Neethling) 1.Munteanu. A disposizione: 16.Mutascio 17.Neethling 23.Girelli 20.Olivieri 22.Paghera 21.Bergamin 24.Magrulli 18.Arduin

Marcatori

Primo tempo: 6° c.p. n.t Del Bubba (0-0), 8°c.p. Del Bubba (3;0), 16º m. D’Aloja, t. Del Bubba (10-0), 30° m. Ferrari, n.t. Del Bubba (15-0), 36° c.p. Soldati (15-3), 42° c.p. Soldati (15-6),

Secondo tempo: 4° c.p. Soldati (15-9), 8° m. De Gennaro, t. Soldati (15-16), 12° c.p. Soldati (15-19), 25° m. Badocchi, t. Del Bubba (22-19), 31° c.p. n.t. Soldati (22-19), 34° c.p. D’Aloja (25-19),  46° m. Molino, t. Soldati (25-26)

Cartellini

Cartellini gialli: 42° s.t. Badocchi

Cartellini rossi: nessuno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento