Sport

Elf Civ Superbike, Savadori domina Imola: il titolo è vicinissimo

Savadori guida con 115 punti, seguito da Cavalieri con 78 e Lorenzo Gabellini con 62. Seguono Zanetti con 52 e Pirro con 50

Lorenzo Savadori è sempre più padrone dell'Elf Civ Superbike. Il cesenate dell'Aprilia del team M2 Nuova Racing ha dominato Gara 1 del Gran Premio di Imola e vede sempre più vicino il titolo 2020. Il diretto antagonista Michele Pirro ha infatti parcheggio la sua Panigale V4R del team Barni Racing, incappando così nel terzo ritiro stagionale. A salire sul podio Lorenzo Zanetti e Samuele Cavalieri, che scattava dalla pole. I sali e scendi del Santerno hanno regalato una manche spettacolare, con tanti sorpassi nelle posizioni di vertice. Poi a suon di giri veloci Savadori ha fatto il vuoto, mentre contemporaneamente Pirro incappava in una serie di errori fino al ritiro per un problema tecnico.

"È stata molta dura sin dalle qualifiche, che non sono riuscito a fare il mio giro migliore a causa della bandiera rossa - esordisce Sava -. Partivo dietro, poi sono riuscito a fare il mio ritmo. È andata bene, ma dobbiamo migliorare ancora". "Nella prima parte di gara ho avuto problemi in frenata e questo ha condizionato la prestazione, poi quando sono riuscito a prendere un buon passo ho cominciato a sentire un rumore anomalo sulla moto e sono stato costretto a rientrare ai box - dice Pirro -. Nelle ultime due gare siamo stati sfortunati, ma voglio comunque guardare avanti, domani c'è Gara 2 e l'obiettivo resta sempre quello: vincere il più possibile". Savadori guida con 115 punti, seguito da Cavalieri con 78 e Lorenzo Gabellini con 62. Seguono Zanetti con 52 e Pirro con 50. 

Kevin Zannoni fuori dal podio della Moto3. Il sammaurese della Honda del team Total Gresini ha chiuso al quarto posto.  Il cannibale delle prime quattro gare mostra il suo lato umano e fa comunque il massimo raccogliendo 13 punti fondamentali in ottica Campionato. Ora il numero 111 vanta 28 lunghezze sul vincitore di giornata Perez Selfa. “È stata una gara difficile, dobbiamo ancora sistemare qualcosa e oggi non eravamo al 100% - afferma -. Abbiamo dato tutti il massimo, abbiamo lavorato e stiamo lavorando per essere più avanti domenica, sempre con un occhio al campionato”. 

Inine il National Trophy. Nella classe 1000 il successo è andato al cesemateLorenzo Lanzi (Ducati) che ha preceduto Luca Maurizio Salvadori (BMW) e Flavio Ferroni (Aprilia).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elf Civ Superbike, Savadori domina Imola: il titolo è vicinissimo

CesenaToday è in caricamento