menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avis dona defibrillatore all'Asd Bagno di Romagna Calcio

La pregevole iniziativa si inserisce tra le altre numerose iniziative che Avis da anni promuove a favore del territorio e della comunità e rappresenta un ulteriore gesto nobile e di grande importanza

Giovedì scorso il presidente di Avis S. Piero in Bagno, Stefano Bernabini, insieme ai membri del consiglio direttivo, ha ufficializzato la donazione di un defibrillatore semiautomatico alla Associazione sportiva dilettantistica Bagno di Romagna Calcio con la consegna dello stesso nelle mani del presidente del Rudi Montini. La pregevole iniziativa si inserisce tra le altre numerose iniziative che Avis da anni promuove a favore del territorio e della comunità e rappresenta un ulteriore gesto nobile e di grande importanza.

“L’iniziativa – dichiara il presidente della sezione di San Piero in Bagno di Avis Stefano Bernabini – è nata da un confronto con l’Amministrazione comunale sulle possibili iniziative che Avis vuole mettere in campo per sostenere la comunità locale dal quale è emersa l’esigenza di poter implementare il presidio di strumenti a tutela della salute dei cittadini e dei turisti, con particolare riferimento ad aree ad alta frequentazione. L’idea di donarlo alla Asd Bagno di Romagna Calcio è sorta poi in considerazione del fatto che la disponibilità di un defibrillatore è divenuta obbligatorio anche per le associazioni sportive dilettantistiche”.

Alla cerimonia di consegna erano presenti, il presidente della Società Bagnese Rudi Montini, i membri del direttivo e tutti i giocatori, il sindaco Marco Baccini, l’assessore alla sanità Enrica Lazzari, il consigliere delegato allo sport Enrico Spighi oltre al direttivo ed a tutti i giocatori dell’associazione sportiva.  “Si tratta di un gesto di fondamentale importanza non solo per la squadra e per le manifestazioni sportive che ruotano intorno alla medesima - annuncia il primo cittadino -, ma anche per tutta la comunità di Bagno, che ora può disporre di uno strumento fondamentale per la sicurezza della salute dei propri cittadini e turisti. L’esigenza che stiamo perseguendo con la collaborazione delle associazioni e dei privati è proprio quella di mettere in sicurezza la vita dei nostri cittadini e dei frequentatori del nostro territorio”.

“E’ doveroso - continua il sindaco - ribadire il ringraziamento da parte di tutta la comunità all’Avis, che ancora una volta manifesta una sensibilità attenta e presente a quelle che sono le esigenze più avvertite in tema di salute e sicurezza”. Pochi mesi fa, un altro defibrillatore è stato donato alla nostra comunità, in particolare la famiglia Gregori ha consegnato lo strumento alla scuola Primaria G. Pascoli. “Continuerà l’impegno dell’amministrazione comunale a cercare ulteriori collaborazioni per garantire la diffusione capillare di questi strumenti per rendere sempre più sicuro il nostro territorio a sostegno della salute pubblica”, conclude.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento