Del Priore trionfa alla Maratona Alzheimer e brucia ogni record

E' già stato soprannominato "Palla da schioppo". Giuseppe Del Priore ha trionfato alla Maratona Alzheimer con tanto di record precedente bruciato

E' già stato soprannominato “Palla da schioppo”. Giuseppe Del Priore ha trionfato alla Maratona Alzheimer con tanto di record precedente bruciato. Se l'allenamento e il fisico è quello del professionista l'abilità dell'atleta sta anche nel riuscire a ritagliare fette di tempo dal lavoro da titolare del Quick Bar per macinare chilometri. “Ogni giorno la pausa pranzo è il momento ottimale per una “corsetta” da 20 chilometri” ha raccontato Giuseppe da dietro il bancone.

Alla fine era solo questione di tempo visto il suo talento. Il suo debutto è stato alla maratona di Roma qualche anno fa dove si è classificato tra i primi 100 e poi è stato uno dei pochissimi a chiudere la Nove Colli Running. E domenica è arrivato il primo posto alla maratona. “Per me è una questione anche di testa, non solo di fisico. All'inizio la testa ti dice che sei carico e pronto alla sfida – spiega – poi dopo alcuni chilometri ti tortura suggerendoti 'rallenta, vai piano che non ce la fai'. E lì c'è lo sforzo: scacciare i cattivi pensieri”.

La sera prima dell'impresa è stata quasi in bianco. “Ero nervoso, non c'è dubbio. Alle quattro mi sono alzato – ha raccontato – e ho fatto il bucato poi quando era ora sono partito”. E dal settimo chilometro Giuseppe è stato davanti per oltre 42 chilometri; insomma un'impresa sudata. Ha chiuso per primo bruciando il record precedente di 3 minuti chiudendo in due ore 38 minuti e 30 secondi. Mai pensato di mollare? “Mai” ha concluso prima di chiudere il Quick Bar per l'allenamento giornaliero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Voglio ringraziare quattro persone - ha detto il runner -; mi hanno dedicato il loro tempo, sono: Roberto Corbara ,Maurizio Medri,che mi seguono consigliano; poi Riccardo Grassi e Simona Grassi che hanno creduto e credono in quel che faccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento