Calcio, parla l'imprenditore Davide Veglia: "Sogno di vedere il Cesena in A"

"Ho l'ambuzione di fare qualcosa di positivo in un momento di rilancio", ha evidenziato

"L'amore per il territorio, la comunità locale il piacere di stare in una regione che è per me l'essenza più bella d'Italia". Davide Veglia, l'imprenditore di origini italiane (nato a Genova), ma che vive da molti anni in America dove e ha interessi economici nel settore dello sviluppo di società mediche e farmaceutiche (è il manager di Abts Convention Services), ha rilasciato un'intervista alla trasmissione "Pianeta Bianconero" in onda su TeleRomagna, spiegando le motivazioni che l'hanno spinto a diventare socio del Cesena FC.

"Ho l'ambizione di fare qualcosa di positivo in un momento di ricrescita e di rilancio di una squadra importante", ha evidenziato. Veglia ha ripercorso i primi passi della trattativa: "Ho avuto i primi contatti con Gianni Rovereti, scout cesenate con il quale ho collaborato per lo sviluppo di un'applicazione che usiamo per il mio club di calcio a Miami. Ci siamo causalmente messi in contatto ed è nato l'amore".

A convincere il fondatore di Abts Convention Services "l'impatto su una squadra che può crescere in modo esponenziale e persone interessanti" che compongono la società. Il sogno è quello "di vedere il Cesena in serie A entro qualche anno ed essere partecipe della crescita". Da oltre oceano ha confessato di aver seguito in streaming le partite dei bianconeri "con entusiasmo".

Ancora nessun contatto diretto con la squadra: "Ho incontrato solo Davide Biondini e l'effetto è stato più che positivo, un'esperienza gradevole". Un commento sullo stadio Manuzzi: "E' bellissimo ed imponente, con un design stile inglese. Tra qualche settimana spero di essere a Cesena per vedere una partita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento