Sport

Corsa Campestre, tutto pronto a Cesena per il Running 1000

Sessantaquattro le società rappresentate fra cui spicca la foltissima rappresentanza della Fratellanza Modena che porterà in Romagna ben 88 atleti, a seguire la Self Montanari e Gruzza di Reggio Emilia con 57 iscrizioni, il Cus Parma con 55 e la Corradini Rubiera con 52

Ufficializzata da parte di Fidal Emilia Romagna la lista degli iscritti, il Running 1000 aspetta soltanto il primo via alle 9,15 di domenica mattina. Sulla linea di partenza del Parco Ippodromo di Cesena saranno ben 1018 gli atleti, fra i 12 e gli 81 anni provenienti da tutta la regione, che si sfideranno sul movimentato percorso tracciato dagli organizzatori su distanze che variano dal chilometro e mezzo dei più giovani, agli 8 chilometri che dovranno affrontare gli uomini della categoria seniores.

A dare il via al Campionato Regionale di Cross sarà la gara riservata agli uomini da 35 a 50 anni, mentre gli ultimi a partire saranno alle 13.25 i Cadetti (atleti under 16) che si cimenteranno sulla distanza dei 2,5 chilometri. Sessantaquattro le società rappresentate fra cui spicca la foltissima rappresentanza della Fratellanza Modena che porterà in Romagna ben 88 atleti, a seguire la Self Montanari e Gruzza di Reggio Emilia con 57 iscrizioni, il Cus Parma con 55 e la Corradini Rubiera con 52.

Cinquantadue anche gli atleti che,da Piacenza, percorreranno quasi per intero la via Emilia per prendere parte al debutto cesenate di una prova dei societari di corsa campestre: 39 quelli tesserati per l’Atletica Piacenza, 13 quelli che vestiranno la maglia della “Felice Baldini”. A confermare per l’ennesima volta che la corsa si può praticare a ogni età vanno ricordati i veterani ai nastri di partenza: fra gli uomini il bolognese Giancarlo Vecchi (Acquadela), classe 1937, strappa il primato per un solo anno al ravennate Enzo Donatini (Atletica Mameli), mentre fra le signore quella che ha spento più candeline è la faentina Marta Billi (Atl. 85), che alla voce anno di nascita fa segnare 1943.

Il “Running 1000”, che nella sua denominazione intende omaggiare l’evento musicale svoltosi un paio d’anni fa in questo stesso parco, rappresenta il debutto assoluto della società cesenate nell’organizzazione di una manifestazione al di fuori del campo di atletica distante soltanto pochi passi. Un debutto che nelle intenzioni dell’appena rinnovata dirigenza dello storico club cesenate sarà il primo di una lunga serie di nuove iniziative. “Nel 2019 la nostra società compirà 50 anni – spiega la dirigente Barbara Valdifiori – sono stati anni pieni di soddisfazioni e di successi, ma sentivamo il bisogno di dare una sferzata alle nostre attività, di rinnovarci per continuare a migliorare".

"Continueremo a organizzare manifestazioni su pista come in passato, ma al tempo stesso stiamo “cambiando pelle” e abbiamo deciso di affrontare quelle che per noi sono sfide completamente nuove. Un progetto che sta già incontrando molti favori, come dimostra la qualità e il numero delle aziende che ci accompagnano in questa occasione. Questo non sarà l’unico appuntamento “insolito”, stiamo già sviluppando alcune idee che possano mostrare al meglio tutta la spettacolarità del nostro sport in location alternative e affascinanti. Da questo punto di vista fortunatamente Cesena offre varie possibilità. Nei nostri primi 50 anni di storia abbiamo lavorato per avvicinare i cesenati allo sport, nel prossimo mezzo secolo l’obiettivo sarà quello di promuovere la nostra città attraverso lo sport.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa Campestre, tutto pronto a Cesena per il Running 1000

CesenaToday è in caricamento