Martedì, 16 Luglio 2024
Sport

Cori incivili allo stadio contro i terremotati, ferma condanna

Cori di cattivo gusto sugli spalti durante la disfatta del Cesena allo stadio Braglia di Modena. Mentre in campo andava in scena il brutto spettacolo di un Cesena in difficoltà, uno spettacolo ben peggiore è arrivato dalla tribuna

Cori di cattivo gusto sugli spalti durante la disfatta del Cesena allo stadio Braglia di Modena. Mentre in campo andava in scena il brutto spettacolo di un Cesena in difficoltà, uno spettacolo ben peggiore è arrivato dalla tribuna. Sarà per gli animi già tesi per la partita, ma ad un certo punto è arrivato il coro inaccettabile, in quanto canzonatorio nei confronti delle vittime del terremoto.

Mentre, infatti, i modenesi gridavano “Tutti a casa”, il coro di risposta beffardo di un gruppo di tifsi cesenati è stato “Tutti in tenda”, in riferimento alle popolazioni colpite dal terremoto che hanno perso l’abitazione e vivono tuttora nelle tendopoli. Dura la presa di distanza da parte del coordinamento dei club dei sostenitori del Cesena.

Nella nota si stigmatizza il comportamento: "Il presidente del Coordinamento Club Cesena, Checchia Roberto, e il Consiglio direttivo a nome di numerosi tifosi e club presenti al Braglia di Modena, censurano in maniera ferma i cori incivili lanciati da un gruppo di "tifosi" cesenati all'indirizzo dei supporter modenesi. Le offese alla popolazione colpita dal terremoto sono inaccettabili e indegne e non rappresentano la tifoseria bianconera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori incivili allo stadio contro i terremotati, ferma condanna
CesenaToday è in caricamento