Cesena - Ternana: pazzesca partita al Manuzzi col poker del Cavalluccio

La doppietta di Moncini e i gol di Jallow e Schiavone regalano ai padroni di cara tre punti fondamentali in ottica playout

Il Cesena si aggiudica lo contro salvezza contro una Ternana a cui non è servito il cambio sulla panchina. I romagnoli hanno rischiato di compromettere una gara già chiusa: decisivo è stato il gol di Schiavone su papera di Pelizzari a metà ripresa. La Ternana resta da sola in fondo alla classifica con 22 punti. "E’ stata una partita straordinaria - afferma mister Fabrizio Castori -. Una gara magnifica nel primo tempo ma abbiamo disputato una grande prestazione anche nel secondo tempo nonostante gli episodi negativi. Devo elogiare il gruppo per come si sono comportati in campo, ne sono orgoglioso".

“Ci sono stati episodi che ci hanno condannato ma l’aspetto positivo visto in campo è da sottolineare, tutta la squadra ha mantenuto la concentrazione e la voglia di dare il massimo fino al fischio finale non facendosi scoraggiare mai nonostante il pareggio della Ternana - aggiunge l'allenatore -. Questo era uno scontro diretto molto importante, andava vinto e andavano conquistati i tre punti, ci siamo riusciti. La squadra sta giocando bene, essendo sempre corta la classifica ogni gara è da valutare a sé ma sono sicuro che i ragazzi continueranno a darci tante soddisfazioni".

La partita

Castori si affida al 4-4-2 con Jallow che agirà in coppia con Moncini, mentre il nuovo allenatore della Ternana Ferruccio schiera un 4-3-3 con davanti il tridente composto da Carretta, Montalto e Statella. Il primo brivido arriva all'11° con la Ternana su un cross di Carretta, Angiulli prova la volèe, ma Fulignati gli nega il gol. Dopo una ammonizione per Donkor, punito dall'arbitro per un intervento falloso su Statella, al 13° il risultato si sblocca con un gol degli ospiti. Valjent insacca con un potente sinistro dal limite dell'area. I giocatori del Cesena non ci stanno e, dopo pochi minuti, regolano i conti con un pareggio firmato Moncini che, approfittando di un errore degli avversari, riceve palla in area da Laribi e davanti al portiere non sbaglia. In appena 4 minuti il Cavalluccio riesce a ribaltare il risultato e, al 22°, Moncini centra la doppietta su punizione di Schiavone, che mette in mezzo e trova la deviazione di testa dell'attaccante che insacca all'angolino. Il Cavalluccio punta decisamente alla vittoria e, al 35°, allunga le distanze con Jallow che insacca alle spalle del portiere avversario un assist di Schiavone. La Ternana chiude il primo tempo allo sbando e non riesce a fermare le incursioni dei padroni di casa in area di rigore. In pieno recupero, però, gli ospiti accorciano le distanze con Angiulli che dalla destra pesca in area Carretta il quale, di testa, batte Fulignati.

La Ternana ha iniziato bene la seconda frazione di gara, facendo girare il pallone nella metà campo avversaria alla ricerca della rete del pareggio. Al 55° prima sostituzione della gara con gli ospiti che cambiano Angiulli per Tremolada. Perticone sfonda centralmente, poi prova il passaggio in area con l'esterno, ma non si intende con Jallow e la palla viene raccolta da Plizzari. Al 62° cambio anche per i padroni di casa: Moncini lascia il posto a Fazzi con Castori passa al 4-5-1 con davanti il solo Jallow. Ammonito Di Noia per proteste sun un fallo di Fazzi, il centrocampista era diffidato e quindi salterà la prossima partita. Pochi minuti e, al 70°, la Ternana raggiunge il Cesena con Tremolada che riceve palla da Valjent e sorprende il portiere con un mancino dalla distanza. Il Cavalluccio cerca la vittoria e passa nuovamente in vantaggio al 75° con una papera di Plizzari su un tiro centrale da fuori area di Schiavone. Un secondo tempo molto concitato e, per gli ospiti, arriva la sostituzione di Rigione con Vitiello al 77° e anche per il Cesena esce un esausto Vita per Fedele. Nella Ternana mister Mariani si gioca il tutto per tutto e mette in campo anche Piovaccari per Statella. All'83° ultimo cambio pe ril Cesena, che cerca di gestire il vantaggio, con Schiavone che lascia il posto a Esposito. Addirittura 6 i minuti di recupero decisi dal quarto uomo e, i padroni di casa, fanno catenaccio per impedire agli avversari di raggiungerli. Ultimo brivido, al 51°, con un tiro dai 35 metri da parte della Ternana che costringe Fulignati a un tuffo per deviare la palla. L'arbitro fischia tre volte e la partita si conclude 4 a 3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento