menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con una doppietta lo Spezia infrange i sogni del Cesena in Serie A

I padroni di casa andati sotto con un'autorete di Renzetti erano riusciti a pareggiare grazie a un rigore trasformato da Ciano

La partita in casa del Cesena, nel tanto atteso match dei playoff finisce con una sconfitta per 1-2. La beffa arriva negli ultimi minuti di gioco, dopo che i bianconeri avevano ripreso vigore grazie al pareggio. Niente da fare quindi. Primo tempo di incertezza per i padroni di casa che, in questa prima partita dei playoff, hanno dimostrato una certa paura degli avversari dello Spezia. In più occasioni, gli uomini di Di Carlo sono arrivati in area sostanzialmente indisturbati, mentre i padroni di casa hanno stentato a fare la partita.

I primi brividi arrivano intorno al 18', ma prima Ragusa e poi Falco non riescono a concludere in porta. Al 20', in piena area del Cesena, un avversario viene trattenuto e spintonato a terra da Capelli, ma l'arbitro Pairetto grazia i padroni di casa. I giocatori del Cavalluccio entrano in partita e, al 22', Kessiè intercetta la palla sulla trequarti. Un calcio potente che, di poco, esce dallo specchio della porta di Chichizola. Il primo cartellino giallo della partita è per Catellani dello Spezia autore di un fallo di mano al 23'.

Clamorosa papera di Fontanesi in area, al 30', che nel tentativo di allontanare la palla sbaglia il controllo di petto e, con una sorta di retropassaggio, colpisce in pieno il palo rischiando un autogol. Lo Spezia spinge, Cascione stende Sciaudone sulla trequarti, Kvrzic s'incarica della battuta: il suo destro a giro si spegne a pochi centimetri dall'incrocio dei pali. Pronta la risposta dei padroni di casa con Ragusa che entra in area e incrocia col mancino ma Valentini intercetta. Nell'ultima parte del primo tempo è il Cesena a fare la partita ma tutti i tentativi di assalto alla porta di Chichizola sono vani. La beffa arriva però al 40' quando, su calcio d'angolo, la palla arriva in area e viene colpita da Renzetti finendo in rete.

Il secondo tempo riprende senza sostituzioni durante l'intervallo e gli ospiti, forti del vantaggio, continuano a spingere con il Cesena costretto a diendersi. Ennesimo brivido della difesa cesenate con Sciaudone che intercetta una palla in area proprio davanti a Gomis. Una rovesciata che viene parata, in due tempi, dal portiere del Cavalluccio. Il primo doppio cambio per il Cesena arriva al 50' con Cascione che lascia il posto a Sensi e Konè per Fontanesi. Cambio anche per lo Spezia, al 55', con Valentini che a causa di un infortunio, lascia il posto a Postigo. Ammonito Ragusa, al 59', per gioco pericoloso. Arriva il cartellino giallo anche per Piccolo al 62' e per Terzi.

Il Cesena cerca di rialzare la testa e, al 63', riesce a guadagnare un calcio di rigore per un brutto fallo su Ragusa in area di De Col, che rimedia anche un cartellino giallo. Dal dischetto Ciano non sbaglia e riesce a beffare Chichizola infilando la palla in rete e mandando in delirio il Manuzzi. Si alzano i toni della partita con i giocati del Cavalluccio che, forti del pareggio, continuano a spingere, anche se gli avversari non esitano a commettere falli su falli. Cambio per la Spezia, al 77' esce Piccolo per Situm. Il Cavalluccio continua a cercare il gol del vantaggio e Falco si sposta sulla destra e mette in mezzo. Chichizola arpiona la sfera. Cartellino giallo anche per Ciano, al 79', per una trattenuta a centro campo. Debacle della difesa cesenate al 85': Postigo resta solo in area e con un calcio piazzato beffa Gomis in tuffata. L'azione era partita da un calcio d'angolo di De Col, Situm fa scorrere per Postigo che incrocia col destro dal dischetto. Esce Ragusa ed entra Rosseti. Ultimo cambio per la Spezia con Kvrzic che esce per Martic.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento