Munari fa esplodere il Manuzzi: il Cesena acciuffa la Sangiustese all'ultimo respiro

In un match vibrante un gol di Munari al 97esimo minuto salva il Cavalluccio contro una sorprendente Sangiustese

Il Cesena acciuffa la Sangiustese al 97esimo grazie a un gol di Munari e porta a casa un punto fondamentale. Ora sono 11 i punti di vantaggio sul Matelica, impegnato domenica a Castelfidardo. La Sangiustese era passata in vantaggio con un gran gol di Cheddira al 34esimo.

All'Orogel Manuzzi per l'anticipo della ventiquattresima giornata arriva la squadra marchiagiana quarta in classifica, e solo tre anni fa militava nel campionato di Promozione. Per allungare lo straordinario filotto di vittorie Angelini si affida al collaudato trio Tortori-Fortunato-Alessandro alle spalle del bomber Ricciardo, mentre deve rinunciare a Biondini, fermato da un problema alle spalle e neanche convocato. Questo è solo il primo dei tre match in 7 giorni per il Cavalluccio. Nell'intervallo nell'ambito dell'iniziativa Leggende Bianconere premiato Agatino Cuttone.

La cronaca

All'8' il primo squillo del Cesena: gran tiro di De Feudis dal limite dell'area e ottima risposta di Chiodini che mette in angolo. La Sangiustese tiene bene il campo e dimostra di essere una squadra organizzata. Nei primi dieci minuti il Cavalluccio colleziona corner ma non riesce a concretizzarli. Al 22' gran cross di Valeri dalla sinistra e stacco imperioso di Ricciardo, Chiodini è prodigioso a deviare in angolo. Cesena a un passo dal vantaggio. Al 24' miracolo di Agliardi, da un tiro sbagliato la palla finisce a Cheddira che calcia a botta sicura: il numero uno bianconero ci mette una pezza. Al 34' arriva la doccia fredda, contropiede fulmino della Sangiustese che porta il centravanti Cheddira in area di rigore, l'attaccante rosso-blu è bravo ad eludere un paio di difensori e a freddare Agliardi. Al 42' sinistro pericolosissimo di Pezzotti che attraversa tutta l'area di rigore, il Cavalluccio ha accusato il colpo e fatica a reagire. Si va al riposo con gli ospiti sorprendentemente in vantaggio.

Il secondo tempo si apre con un'azione insistitita del Cesena, sul cross dalla destra di Noce la palla arriva a Valeri, il tiro del numero 3 è potente ma finisce alto sopra la traversa. Al 6' corner dalla sinistra, Ricciardo spizza, arriva Ciofi che di testa colpisce la traversa. Il Cavalluccio spinge alla ricerca del pareggio. Al 10' gran colpo di testa di Ricciardo, Chiodini è prodigioso nella respinta. Al 28' spingono ancora i bianconeri, gran botta dalla distanza di Noce, il pallone si spegne alto sulla traversa. Col passare dei minuti la Sangiustese abbassa il baricentro e pensa solo a difendersi. Alla mezzora Angelini si gioca la carta Ciro De Angelis. Al minuto 35 Cesena vicinissimo al pareggio, sponda aerea di Capellini, Munari a botta sicura si vede respingere il tiro da un Chiodini in giornata di grazia. Il forcing finale dei bianconeri nei ben 7 minuti di recupero porta i frutti sperati, al 52' Munari sfrutta una mischia in aerea e mette il pallone sotto la traversa. Esplode il Manuzzi nel maxi recupero, il Cesena porta a casa al fotofinish un punto fondamentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento