Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Il Romagna Centro per rafforzare il vivaio del Cesena: accordo fatto

Il Romagna Centro è la seconda realtà calcistica in città dopo il Cesena Calcio e tra le due società si consolida una collaborazione che fa bene prima di tutto ai giovani

Il Romagna Centro è la seconda realtà calcistica in città dopo il Cesena Calcio e tra le due società si consolida una collaborazione che fa bene prima di tutto ai giovani, tanto al vivaio del Cesena quanto alle prestazioni sportive del Romagna Centro. Lo scambio tra le due società non sarà quindi solo di natura logistica (lo stadio Manuzzi è lo stadio in cui comunemente gioca anche il Romagna Centro), ma da quest'anno anche di tipo tecnico.

La sinergia è stata presentata lunedì mattina dal presidente del Cesena Giorgio Lugaresi e da quello del Romagna Centro Daniele Martini. Spiega Lugaresi: “E' già presente da anni una sinergia economica che prevede l’utilizzo dei campi da gioco del Centro Sportivo di Martorano per le squadre del nostro settore giovanile e l’impiego dell’Orogel Stadium – Dino Manuzzi per la prima squadra del Romagna Centro ma quest’anno la grande novità riguarda la realizzazione di una vera e propria collaborazione tecnica. L’idea è quella di girare in prestito al Romagna Centro quei ragazzi provenienti dalla Primavera che sono stati valutati ancora “acerbi” per essere aggregati alla Prima squadra, così facendo diamo la possibilità ai giovani di crescere e di confrontarsi in un campionato difficile come quello di serie D.”

Il vantaggio di tutto questo, secondo Lugaresi, è che questi giovani continuano a crescere in città, in stretto rapporto con lo staff del Cesena, con un effetto moltiplicatore sul vivaio. Continua il presidente bianco-nero “Potremo seguire quotidianamente i nostri ragazzi. La vicinanza ci permette di assistere agli allenamenti e confrontarci costantemente con i dirigenti e il Mister del Romagna Centro in modo da riuscire ad aver un quadro ben preciso e dettagliato sull’eventuale maturazione dei nostri giovani. Questo perchè crediamo fortemente che il valore aggiunto per una società come la nostra possa essere il vivaio; non tutti i ragazzi hanno la fortuna capitata all’attaccante Petrelli di finire a 15 anni sotto i riflettori e di essere acquistato dalla Juventus, bensì ci sono atleti che riescono ad esplodere all’età di 20 anni, magari dopo aver messo alle spalle un paio di campionati in serie minori, l’esempio lampante noi l’abbiamo avuto in passato con Giaccherini e l'anno scorso con Sensi.”

Concorde è Daniele Martini: “Ci apprestiamo ad iniziare il quarto campionato consecutivo in serie D e ci tengo a ribadire che il Romagna Centro vuole e deve essere una risorsa per il Cesena calcio essendo la seconda squadra della città. Sono orgoglioso di aver rafforzato sempre di più questa sinergia, non dimentichiamoci che già in questi anni abbiamo avuto la possibilità di lavorare con tanti ragazzi del vivaio bianconero ed è anche grazie a loro se siamo riusciti nell’impresa della salvezza”.

Intanto, la quarta settimana di campagna abbonamenti del Cesena “#SeiConvocato” è arrivata a quota 5.583 abbonati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Romagna Centro per rafforzare il vivaio del Cesena: accordo fatto

CesenaToday è in caricamento