Calcio, il Cesena dell'esordio in casa va sotto di un gol, recupera e si accontenta

Il posticipo serale del lunedì vede presente al Manuzzi il Perugia, più che agguerrito che mai e deciso a far suo il risultato. Tutto si risolve nel secondo tempo

Finisce con un pareggio, per 1 a 1 la partita di esordio nel campionato del Cesena. Il posticipo serale del lunedì vede presente al Manuzzi il Perugia di Bucchi, più che agguerrito che mai e deciso a far suo il risultato. Tutto si risolve nel secondo tempo, quando i bianconeri vanno sottodi un gol per 22i minuti, fino a raggiungere e accontentarsi del pareggio.

Il primo tempo si avvia con alcune belle azioni per ambo le parti. E’ Del Prete quello che “spinge” di più per gli umbri, mentre il Cesena si fa vedere avanti con Milan Djuric, che al sedicesimo stoppa di petto e spara da circa 25 metri una palla che il portiere avversario è costretto a smanacciare il fuori gioco. Dallo stesso calcio d’angolo nasce un tentativo non riuscito di Garritano. Sempre Djuric poco dopo si gioca un’altra bella palla gol con un dribbling che finisce fuori di poco. Ma al di là di queste singole azioni, non si vede del gran gioco bianconero, tanto che il primo tempo va in archivio sullo 0-0. Da rilevare l’ammonizione di Falasco per un fallo su Zapata.

Il secondo tempo prende presto una brutta piega: il Perugia inizia ad essere più insistente e costringe nei primi minuti della ripresa Agazzi ad una parata in extremis su una girata di testa di Dezi. Il risultato, tuttavia, è salvo solo per una manciata di minuti. Al 12° del secondo tempo, infatti, gli umbri vanno in vantaggio: Guberti infila una palla imprendibile all’incrocio dei pali dal limite dell’area. Il Perugia parte subito con i cambi tattici e un minuto dopo il gol fa entrare Buonaiuto al posto di Zapata, a cui mister Drago risponde con l’uscita di Garritano a favore di Vitale. La partita non si sblocca e l’allenatore bianconero si gioca gli altri due cambii: al 26° esce Kone ed entra Cinelli, al 31° dentro Rodriguez al posto di Ciano. Il Perugia a sua volta difende il risultato con l’uscita di Ricci e l’ingresso in campo di Didiba. Al 35° arriva dunque il sospirato gol del pareggio: Alessandro Ligi sfruttando i buchi della difesa perugina batte di testa su angolo di Schiavone e finalmente insacca la palla alle spalle del portiere umbro Rosati. Terzo cambio per il Perugia: esce Alhassan a favore di Imparato, al 42° minuto. La partita si chiude dunque sull’1-1. Nel secodo tempo ammoniti Djuric e Buonaiuto, entrambi per proteste.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento