Per il Cesena un dicembre al top, Castori: "E' un segnale di svolta"

Contro la capolista è stata dura, ma alla fine è arrivato un buon pareggio: "Il Palermo è una squadra di Serie A che sta facendo un campionato di serie B"

Un dicembre al top per il Cesena. Cinque risultati utili consecutivi, quattro dei quali maturati contro avversari di prima fascia, Frosinone, Pescara, Parma e Palermo. Non può che esser soddisfatto mister Fabrizio Castori della crescita dei bianconeri, saliti a quota 23 punti in classifica. "Aver totalizzato punti in tutte queste occasioni credo sia un segnale di svolta, quella che è servita alla squadra per uscire dalle ultime posizioni ed affrontare con carattere il prosieguo di questo campionato", ammette l'allenatore.

Contro la capolista è stata dura, ma alla fine è arrivato un buon pareggio: "Il Palermo è una squadra di Serie A che sta facendo un campionato di serie B - premette il mister -. Gioca un grande calcio di qualità e ci ha messo in difficoltà sin dall'inizio. Abbiamo subito goal nei primi minuti ma sono contento che la squadra sia riuscita a mantenere l’attenzione sul campo e centrare un giusto pareggio. E’ sempre un buon segnale quando il gruppo riesce a rimanere in partita nonostante la sofferenza".

Castori ha rivoluzionato nel primo tempo l'undici, schierando Cacia al fianco di Jallow ed arretrando Laribi: "Sono contento di aver fatto questa scelta. La sofferenza vista nel primo tempo non è stata figlia di questa variazione bensì della bravura del gioco dell’avversario. Paradossalmente con due attaccanti è possibile difendere anche in modo migliore, soprattutto per canalizzare le ripartenze, nostro segno distintivo". Dopo Natale il Cesena tornerà in campo giovedì alle 20.30 al Giovanni Zini per la sfida contro la Cremonese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento