Cesena, Molina è pronto: "L'infortunio è alle spalle, sto bene"

Queste le sue parole: “Ho affrontato un mese duro, non è facile rimanere fuori, figuriamoci per così tanto tempo, ora però mi sono messo l'infortunio alle spalle e posso affermare di stare bene "

Mercoledì pomeriggio dalla sala stampa del C.S. “A. Rognoni” di Villa Silvia, Salvatore Molina ha risposto alle domande dei giornalisti presenti. Queste le sue parole: “Ho affrontato un mese duro, non è facile rimanere fuori, figuriamoci per così tanto tempo, ora però mi sono messo l'infortunio alle spalle e posso affermare di stare bene in tutto e per tutto.”

Come mai il Cesena è meno frizzante di un mese fa? “A mio avviso le vittorie con Como e Lanciano sono arrivate a seguito di buonissime prestazioni da parte nostra così come nelle sconfitte di Latina e Bari mi è parso che abbiamo creato diverse azioni da goal, peraltro alcune nitide, è chiaro che per il nostro metodo di gioco rivolto all’attacco può capitare di concedere qualche palla goal al nostro avversario ma in complesso non ritengo che stiamo attraversando un periodo particolarmente difficile.”

E sul suo ruolo aggiunge: ““Mi considero il classico giocatore duttile che può ricoprire diversi ruoli. In ritiro sono stato utilizzato anche da terzino ma per il semplice fatto che non era ancora arrivato De Col e Perico era reduce da un acciacco, è questo il motivo. In realtà non ho particolari preferenze in un ruolo specifico, gioco senza problema dove c’è più bisogno”.

“Partiamo dal presupposto che siamo una buonissima squadra e possiamo ambire a qualsiasi posizione ma non è un nostro obiettivo specifico. Come già detto in passato dobbiamo affrontare una partita per volta provando a vincerne il più possibile e in primavera faremo il punto della situazione. Come noi ci sono anche tante squadre che puntano al secondo posto tra queste il Bari, Pescara, Livorno e Crotone.”

Il Vicenza? “E’ una buona squadra costituita da ottimi giocatori come Giacomelli e Sampirisi per esempio, credo che l’attuale classifica non rispecchi a pieno le loro reali potenzialità. Per noi la partita di Vicenza è importante più per il morale e l'autostima che per la classifica in sé per sé, è ancora troppo presto per fare bilanci.” Quant’è pesata nello spogliatoio la sconfitta di Bari? “Esattamente come tutte le altre, indipendentemente dall’avversario i n ogni partita ci teniamo ad avere la meglio e dispiace quando non riusciamo ma già a Vicenza avremo la possibilità di riscattarci.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Ristoratrice apre le porte del suo agriturismo e accoglie 58 clienti a pranzo e cena: denunciata

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

Torna su
CesenaToday è in caricamento