Venerdì, 12 Luglio 2024
Sport

Graffiedi ringhia: "Poche storie, a Modena per vincere"

Giovedì pomeriggio Mattia Graffiedi ha incontrato la stampa al Centro Sportivo " Rognoni" di Villa Silvia prima di scendere in campo per la seduta d'allenamento

Giovedì pomeriggio Mattia Graffiedi ha incontrato la stampa al Centro Sportivo “ Rognoni” di Villa Silvia prima di scendere in campo per la seduta pomeridiana d’allenamento. Praticamente impeccabile la prestazione del calciatore di Cesenatico fino ad ora tanto che, durante i tempi bui della panchina Campedelli fu l'unico ad essere reclamato sotto la Curva Mare.

Il punto della situazione visto dagli occhi di chi scende in campo in attacco è partito dall'ultima partita contro il Varese. "I tre punti erano fondamentali – ha detto - sia per la classifica che per il morale. Non dimentichiamoci che era una sfida difficile contro una delle formazioni più forti del campionato che fino a lunedì non aveva mai perso in trasferta. Nella ripresa in vantaggio abbiamo avuto un po’ di paura di non riuscire a portare a casa il risultato , ma sono convinto che l’aver ottenuto i tre punti anche mentalmente ci ha aiutato tanto nel gestire questo tipo di situazioni. "

Contro il Modena, sabato pomeriggio, Graffiedi affronterà i suoi ex compagni. "A Modena sono stato per una stagione e mezzo, si è trattato di un periodo importante della mia carriera, mi sono trovato molto bene sia come città che come squadra ma sabato torno per fare goal anche perché credo che là da ex non sono mai riuscito a segnare. Sabato per noi è un piccolo derby, una partita importante per noi, andremo per fare risultato e provare a vincere. Il Modena è un’avversaria forte, soprattutto in attacco con Ardemagni che può fare male. Il nostro obiettivo deve essere quello di fare la nostra partita cercando di non subire reti e provando a fare male in contropiede".

Sulla sua maglia bianconera ha detto: “Gli applausi della curva e i cori dei tifosi al mio indirizzo al termine di Cesena- Novara sono stati inaspettati, personalmente è stata una cosa davvero molto bella, da brividi, non potevo crederci. Per un ragazzo della zona cresciuto in curva è stato davvero qualcosa di toccante, peccato solo per il risultato in quella occasione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graffiedi ringhia: "Poche storie, a Modena per vincere"
CesenaToday è in caricamento