Giampaolo: "Ci vuole più concentrazione". Ok per Ravaglia

"Benalouane? Ha ottime qualità, si deve lasciare alle spalle la partita". Ma il mister non manda giù l'aver chiuso in 10 e la dinamica del primo gol. Poi svela il "detto" della settimana

(foto Alessandro Mazza - RomagnaOggi.it)

E’ concentrato Marco Giampaolo nel fare una dettagliata analisi a freddo della partita contro il Napoli finita 3a1 per gli azzurri in superiorità numerica per tutto il secondo tempo. Soprattutto non cerca alibi per giustificare la sconfitta. “Abbiamo provato a rimontare da subito - esordisce - il nostro entusiasmo è stato gelato dopo tre minuti ma ci siamo riorganizzati e pareggiato meritatamente”. Il pensiero vola all’espulsione di Benalouane ma il mister affronta prima il secondo gol subito.“Potevamo fare una gara testa a testa gestendo un risultato in bilico ma il secondo gol su calcio d’angolo ci ha tolto la speranza”.

Ma è soprattutto il primo a togliere il sonno al mister. “Un gol così l’ho subìto agli inizi della carriera, dopo ho sempre lavorato affinché non accadesse più”. E così è stato fino a sabato; la causa? Secondo il mister “è un problema di concentrazione”. La squadra però, sempre a detta del mister, ha tutti i mezzi per dire la propria e per raddrizzare le partite in caso di svantaggio. Giampaolo si riferisce alla sorprendente rimonta della passata stagione con il Bari quando dice: “sembrava persa poi si è vista la luce in fondo al tunnel”.

Il lato positivo è la maggiore esperienza che si guadagna da una partita così anche se al mister non va giù l’aver chiuso la partita in 10. “Mi è successo solo due volte in carriera” ha commentato a denti stretti. Parole incoraggianti per il debutto di Ravaglia. “Non ha dato insicurezza al reparto della difesa, questo è quel che conta. Poi è stato abbastanza freddo, ha fatto una buona partita”. Ma prima o poi l’argomento Benalouane andava affrontato. Il mister parte dalle note armoniose. “E’ un giocatore che ha tutte le qualità per diventare un grande difensore, ha anche molta freddezza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E poi... “Deve migliorare in alcune cose come l’essere più razionale e meno anarchico. Ora si deve mettere alle spalle la partita”. Ma cosa gli ha detto appena finita la partita? “Adesso voglio vedere se hai le palle di reagire” ha risposto ridendo il mister. “E’ un potenziale che non va disperso e dobbiamo sostenerlo” ha detto prima di sfoggiare il detto della settimana che in questa occasione è “Aiutati che Dio t’aiuta”. Risate.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento