Giampaolo: "Soddisfatto dalla squadra, ma deluso dal risultato"

Pochissimi i dubbi sulla formazione da schierare contro la Lazio al Manuzzi mercoledì sera. "Martinez e Rodriguez? Non sono ancora pronti"

foto Alessandro Mazza - RomagnaOggi.it)

Sarà anche a secco di punti e vittorie ma Marco Giampaolo non perde il sorriso. Non si guarda troppo indietro visto che non serve a cambiare il risultato con Napoli e Catania e si concentra sull’incontro di mercoledì, quello con la Lazio. Il mister si dice soddisfatto della prestazione dei suoi ma è deluso dai risultati e poi svela chi non giocherà con molta probabilità: Martinez e Rodriguez. “Non sono ancora pronti”. Sono pochissimi i dubbi sugli undici da schierare e Candreva ha il posto assicurato.

Mister, come riparte il Cesena dopo due sconfitte?
Dobbiamo pensare a ricominciare ogni volta. Un buon risultato sul piano morale è sempre qualcosa in più ma ora dobbiamo pensare ad essere competitivi lavorando senza farci scalfire.

Come valuta la prestazione del Cesena con il Catania?
Nel primo tempo il Catania ha subìto il Cesena. Abbiamo creato almeno tre buone occasioni con Candreva e Comotto. Ma nel secondo tempo c’è stata una reazione individuale e non collettiva.

Gli episodi però condannano il Cesena...
Non dobbiamo solo guardarci indietro se no pare che cerchiamo degli alibi. Mi assumo la piena responsabilità dei risultati.

Ha dubbi sulla formazione?
Pochissimi. Qualche indecisione legata a un giocatore; devo ponderare bene le cose e trarre le conclusioni. Ad ogni modo ancora non ho deciso la formazione. Stiamo lavorando per costruire una squadra affinché ci si esprima collettivamente e ci arriveremo. Per ora sono deluso dai risultati e non dalla squadra e dalla sua voglia di giocare le partite.

La Lazio non si presenta all’incontro di mercoledì in completa serenità.
E’ una squadra forte con giocatori di caratura internazionale. Ha la tecnica, sarà una partita tosta e dobbiamo giocare al meglio.

Rodriguez è pronto secondo lei? E Martinez?
Rodriguez sta facendo allenamenti di recupero. Deve entrare nei sincronismi della linea difensiva e nel suo schema tattico. Martinez non può giocare dal primo minuto. Noi alla Juve abbiamo dato un giocatore pronto per giocare ma non è lo stesso per noi.

Hai un po’ di ansia essendo a secco di punti?
Abbiamo zero punti e non possiamo cambiarli ma dobbiamo giocare trentasei partite e giocarle al meglio mettendo da parte i risultati passati. Mercoledì giochiamo e dobbiamo fare bene quella partita lì.

Mutu è sereno?
Sì. Adrian va messo in luce non come un singolo giocatore che da solo può salvare la squadra. Mutu fa parte della squadra e deve giocare per la squadra.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento